Mick Schumacher - Haas

A pochi giorni dal GP di Abu Dhabi, ultimo appuntamento del Mondiale F1 2022, la scuderia Haas ha comunicato la sua scelta per quando riguarda l’ultimo sedile disponibile per il prossimo campionato: quello di Mick Schumacher. Il tedesco, figlio d’arte del 7 volte campione del mondo, non rinnoverà il suo contratto con il team americano di proprietà di Gene Haas e dovrà trovare una nuova sistemazione per il 2023. Il pilota 23enne, dopo 43 GP e il magro bottino di 12 punti racimolati in F1, potrebbe quindi essere costretto a stare fermo un anno o magari accontentarsi del ruolo di collaudatore e/o terzo pilota in un’altra squadra.

Al suo posto Gunther Steiner, team principal della Scuderia con sede a Banbury, ha annunciato il ritorno di un altro pilota tedesco: l’esperto Nico Hulkenberg, che affiancherà il poleman del Brasile Kevin Magnussen.

F1, Haas e Schumacher si separano: il comunicato

“Il team F1 Haas e Mick Schumacher si separeranno al termine del Campionato del mondo di Formula 1 FIA 2022.

Il pilota tedesco è entrato a far parte del nostro team nel dicembre 2020 dopo aver vinto il campionato di Formula 2. In due stagioni in Formula 1 Schumacher ha ottenuto il suo miglior risultato con il sesto posto al Red Bull Ring, nel GP d’Austria, il tutto appena una settimana dopo aver raccolto i suoi primi punti in carriera a Silverstone. Schumacher è attualmente al 16° posto assoluto nella classifica piloti 2022 con 12 punti a suo nome”.

Le parole di Gunther Steiner:

“Vorrei ringraziare Mick per il suo contributo alla squadra negli ultimi due anni – ha dichiarato il Team Principal Haas -. Il suo pedigree nelle categorie minori era ben noto a tutti e, durante il suo tempo con noi, ha continuato a crescere e svilupparsi come pilota, fino a culminare con i suoi primi punti nella categoria all’inizio di questa stagione.”

E ancora: “Pur scegliendo di andare in direzioni diverse per il futuro, l’intero team augura ogni bene a Mick per i prossimi passi della sua carriera e oltre”.

La reazione di Mick Schumacher

“Il GP d’Abu Dhabi sarà la mia ultima gara con il team Haas – ha esordito Mick Schumacher sui social -. Non cercherò di nascondere la mia delusione per quanto riguarda il mancato rinnovo del contratto. Ad ogni modo ci tengo anche a ringraziare Haas che Ferrari per la grandissima opportunità che ho avuto. Questi anni mi hanno aiutato a crescere sia dal punto di vista personale che professionale e quando le cose si sono fatte difficili ho apprezzato ancora di più questo sport. Ho realizzato che amo davvero la F1.

Alcune volte ho avuto degli incidenti di percorso, ma sono cresciuto con costanza e ho imparato molto e ora so per certo che merito un sedile in Formula Uno. Il mio capitolo nello sport non è assolutamente chiuso, anzi, questa battuta d’arresto mi renderà ancora più forte.La mia passione è la Formula 1 e lotterò duramente per tornare sulla griglia di partenza”.

Un pensiero su “Mick Schumacher addio Haas: “Sono molto deluso, merito un sedile in F1””

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: