Allegri - Juventus

Prima conferenza stampa della stagione in vista del campionato di Serie A 2022-23 per Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, che ha presentato il match contro il Sassuolo in programma lunedì 15 agosto all’Allianz Stadium.

Juventus-Sassuolo, Allegri presenta la sfida

“Come sta la squadra e se ho le idee chiare? La squadra ha lavorato bene in questo mese. La prima partita è sempre la prima. C’è curiosità ma contano i tre punti. Il Sassuolo la scorsa stagione ci ha battuto in casa. Bisogna fare una bella partita. Non abbiamo condizione massimale. Bisogna giocare da squadra, con lo stadio pieno e il grande entusiasmo”.

Sulla formazione, Allegri ha detto: “Abbiamo Rabiot e Kean fuori per squalifica. Secondo me questa situazione (del regolamento ndr) andrebbe rivista. Un conto se uno prende un rosso, non per un giallo. Andrebbe valutata questa cosa. Questo è il mio modesto parere. Abbiamo tra gli indisponibili Szczesny, Aké, Pogba, Chiesa, speriamo di averlo a gennaio. Manca Arthur e ci sono voci di mercato. Poi anche Kaio Jorge. Gli altri sono disponibili, anche McKennie”.

“Lo stato d’animo della squadra? La sconfitta contro l’Atletico Madrid ci ha fatto bene. Ci ha fatto alzare le antenne anche perché ho visto troppi trionfalismi. Abbiamo il dovere di puntare a vincere, come ogni anno, ma è difficile. La società è stata molto brava ad andare a sostituire chi è partito. Ma noi dobbiamo pensare solo al campionato con le prime quattro. Domani contro il Sassuolo ci sarà da soffrire. Avere grande rispetto e non snobbare l’avversario. La squadra è serena”.

“Kostic? Un giocatore che crossa molto bene e ha un controllo di palla in uscita ottimo. Lui è arrivato da due giorni e devo decidere tra lui McKennie e Cuadrado. Di questi tre ne giocano due. Ci sono i cambi e la partita è lunga. Devo decidere, ripeto”.

“Vlahovic? Sta bene, è rientrato dopo quel problema che ha avuto d’estate. Ci vuole un attimo di pazienza per averlo in condizione. Da quando ha ripreso sta decisamente meglio. Ha tutte le possibilità per fare una bella stagione”.

“Milan e Inter viste ieri? Hanno tre punti e noi zero. Credo che loro due siano avanti alle altre. Roma mi mette curiosità perché hanno fatto acquisti mirati. Noi, domani, avremo questo primo test. Rispetto agli anni precedenti cambia una cosa: prima l’obiettivo era arrivare a marzo tra le prime quattro per giocarci lo scudetto, adesso è essere il 13 novembre tra le prime quattro e di aver passato il turno di Champions. 15 partite di campionato e 6 di Champions: dobbiamo fare bene”.

“Rosa e mercato? Non voglio parlare di mercato, ci pensa la società. I giocatori andati via sono stati sostituiti. Dobbiamo pensare al campo e a giocare”.

“Il Sassuolo è una squadra forte e dobbiamo stare attenti. Hanno anche preso Pinamonti e noi dobbiamo essere bravi a fare la partita e vincerla”.

“Bremer e la difesa a 3? Noi difficilmente giochiamo a tre. Abbiamo sempre difeso a quattro. C’era Barzagli che diceva sempre che smetteva così non faceva più il terzino. Di Bremer sono molto contento”.

Su Di Maria: “Va sfruttato per le sue caratertische tecniche che sono di un livello superiore alla media”.

Un pensiero su “Juventus-Sassuolo, Allegri: “Qui c’è il dovere di vincere ma è difficile. McKennie disponibile””

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: