Gaston Pereiro

Nella prima giornata di Serie B il nuovo Cagliari di Fabio Liverani agguanta il Como nei minuti di recupero grazie ad una prodezza balistica di Gaston Pereiro che consente ai rossoblù di portare a casa un punticino. Al termine della partita il calciatore uruguaiano ha analizzato il match, la sua prestazione e indicato gli obiettivi di squadra, senza dimenticare di ringraziare i tifosi e mandare loro un messaggio.

Rog rinnova col Cagliari: “Sentivo di dover restare”

Cagliari, parla Pereiro

Di seguito riportiamo le parole rilasciate nella conferenza stampa e riportate dal sito ufficiale del Cagliari Calcio.

“Sono felice perchè oggi è andata bene. Quando scendo in campo provo sempre a dare il massimo e oggi sono riuscito ad aiutare la squadra con un bel gol – ha dichiarato Pereiro -. È sempre importante iniziare con un risultato positivo, abbiamo ottenuto il primo punto della stagione e questo ci aiuterà a lavorare ancora meglio per il futuro”.

“È chiaro che dobbiamo ancora crescere – ha continuato il centrocampista rossoblù -. Stiamo iniziando un percorso con un nuovo allenatore, ed è normale che avremmo voluto cominciare con una vittoria. L’obiettivo è di prenderci tre punti domenica prossima con il Cittadella. Intorno a noi si è creato tanto entusiasmo, siamo un gruppo nuovo pieno di giovani quindi proveremo a costruire qualcosa di bello. Chiaramente c’è bisogno di tempo, bisogna mettere la testa sul campo ogni giorno per crescere a livello tattico e come intese tra i reparti. Il Como oggi era un ostacolo importante, una squadra fisica e che si conosce bene, siamo stati bravi a reagire”.

E ancora: “Oggi c’erano tanti tifosi presenti e ci dispiace un po’ non essere riusciti a vincere. Abbiamo dei fan fantastici che ci seguono dalla Sardegna e nel resto del mondo. Speriamo di poter regalare presto qualche soddisfazione perché se lo meritano per quanto tengono ai colori rossoblù”.

Gaston Pereiro ha parlato poi della sua collocazione tattica: “Di solito mi piace giocare a ridosso degli attaccanti, oggi sono stato schierato in posizione più avanzata ma come sempre mi metto a disposizione del mister. Io gioco dove decide lui e in base a quello che il mister vuole da me a livello tattico. Sono un calciatore che cerca la giocata, oggi è arrivato un gran gol e siamo felici, ma è chiaro che dobbiamo e possiamo fare di più. Adesso riposiamo un po’ poi ci tuffiamo sulla sfida di domenica all’Unipol Domus”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: