Benitez

Rafael Benitez, ex allenatore tra le altre di Inter e Napoli è intervenuto a La Gazzetta dello Sport per parlare della nuova stagione di Serie A che, a detta del tecnico spagnolo, potrebbe essere una delle stagioni più imprevedibili ed equilibrate degli ultimi anni.

Spalletti: “Non sono antipatico. Col Napoli uniti dalla natura”

Le parole di Benitez

“Visto anche il mercato vedo Inter e Juventus leggermente avanti, sono in prima fila per vincere lo Scudetto – ha dichiarato Benitez -. Apprezzo tantissimo gli innesti della Juve, Di Maria e Bremer sono due giocatori top. È impossibile però non mettere tra le favorite anche il Milan. È una squadra forte con un gruppo ben consolidato e, ovviamente, sono i campioni, ma le altre due al momento sono superiori. Occhio anche al Napoli, e che bella la Roma: coi nuovi arrivi, credo che Mourinho abbia il piacevole obbligo di lottare per il titolo”.

Proprio a proposito della sua ex squadra il tecnico di Madrid ha invece detto: “C’è stata una vera e propria rivoluzione e con gli addii di Insigne, Koulibaly e Mertens non c’è più nessuno del ‘mio’ Napoli. Però anche quando arrivai io ci fu una rivoluzione. Ci vorrà tempo per rodare la squadra. Spalletti però è un ottimo tecnico e sono sicuro che riuscirà a fare un buon lavoro anche con i nuovi innesti, lo spero davvero”.

“Roma? Dybala e Wijnaldum Sono due grandi acquisti: calciatori dinamici e di qualità, che completano una squadra già ben attrezzata, alzandone il livello. Bisogna aggiungere anche la Roma nel discorso per lo scudetto, sia per i giocatori che ha ingaggiato sia per la storia di Mourinho. Credo che adesso abbia l’obbligo, piacevole dal mio punto di vista, di lottare per la vittoria finale”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: