Russell

George Russell beffa le due Ferrari nelle qualifiche F1 in Ungheria, soffiando la pole position a Sainz all’ultimo respiro grazie ad un giro chiuso in 1:17:377. L’inglese della Mercedes centra quindi la sua prima pole position in carriera e rilancia le ambizioni delle Frecce d’argento che, piano piano, stanno chiudendo il gap con le rivali. Giornata da incubo per le due Red Bull: Perez, dopo un giro cancellato per ‘track limits’, non riesce a migliorare e chiude in P11, Verstappen, invece, proprio in Q3 paga un problema tecnico alla sua RB18 e finisce ‘solo’ 10°.

F1, dove vedere il GP d’Ungheria in diretta tv e streaming

F1, la top 10 delle qualifiche in Ungheria

  1. G. Russell  Mercedes 1:17.377
  2. C. Sainz Ferrari 1:17.421
  3. C. Leclerc Ferrari 1:17.567
  4. L. Norris McLaren 1:17.769
  5. E. Ocon Alpine 1:18.018
  6. F. Alonso Alpine 1:18.078
  7. L.Hamilton Mercedes 1:18.142
  8. V.Bottas Alfa Romeo 1:18.157
  9. D.Ricciardo McLaren 1:18.379
  10. M.Verstappen Red Bull 1:18.823

Le dichiarazioni dei protagonisti

Russell: “È davvero un risultato incredibile, ho fatto un giro pazzesco. Ho visto il tempo dopo curva 1 ed ero sotto, curva 2 ancora sotto e così via. Dopo ogni settore ero in vantaggio e quando ho passato la linea del traguardo ho visto che il megaschermo segnava P1. Sono sulla luna al momento, soprattutto considerando il venerdì disastroso, non sapevamo in che direzione andare. I ragazzi hanno lavorato tutta la notte e siamo riusciti a migliorare tantissimo. La Mercedes è tornata? Non mi spingerei così in avanti, Ferrari e Red Bull sono sicuramente ancora avanti ma noi lavoriamo duramente per tornare a vincere gare e salire sul podio”.

Sainz: “Sono davvero dispiaciuto perché sentivo che oggi avevo il passo per fare la pole. Purtroppo nell’ultimo giro ho fatto un piccolo errore nell’ultimo settore e ho lasciato per strada qualche decimo. Congratulazioni a George perché deve aver fatto un giro fantastico con la sua Mercedes. Obiettivo per domani? Puntiamo alla vittoria, abbiamo un ottimo passo gara e sono convinto che avremo le nostre possibilità”.

Leclerc: “Oggi non è stata la nostra giornata, le condizioni erano davvero diverse rispetto alle FP2 e, ovviamente, anche alle FP3 sul bagnato. Ho avuto un po’ di difficoltà a trovare la confidenza con l’anteriore e quindi non sono riuscito a mettere insieme il giro. Mi consolo per la posizione della Red Bull? No, non siamo nella posizione di guardare gli altri, dobbiamo pensare solo a noi stessi e a fare il massimo. Sono comunque fiducioso nella nostra macchina e nel nostro passo gara, domani avremo le nostre chance di vittoria”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: