Allegri sfida Vlahovic - fonte Twitter @BianconeriZone

Clima rilassato in casa Juventus. In attesa della prestigiosa amichevole contro il Barcellona, secondo match del Soccer Champions Tour, in casa bianconera ci si allena duramente ma allo stesso tempo ci si diverte. Prima di trasferirsi a Dallas per sfidare i blaugrana, infatti, la Juve ha ricevuto la visita a sorpresa di Giorgio Chiellini che, proprio ieri, ha approfittato della tournée americana dei suoi ex compagni per una rimpatriata. Ma come detto, il divertimento non è finito qui. Allegri, che già in passato si era cimentato con le ‘famose’ sfide a canestro con Paul Pogba, questa volta ha scelto come suoi ‘rivali’ Dusan Vlahovic e Weston McKennie per il ‘corner-kick challenge‘.

Pogba, infortunio in allenamento: le condizioni

Allegri e la sfida con Vlahovic e McKennie

La competizione, che ha visto in prima battuta le ‘eliminatorie’ tra il centrocampista americano e Vlahovic, consiste nel provare a fare gol da dietro la linea di fondo da una distanza simile a quella di un normale calcio d’angolo. Dopo l’iniziale vantaggio del centravanti, Allegri decide di stuzzicare McKennie: “No pressure Wess (neessuna pressione)”. Il centrocampista ci casca in pieno e sbaglia: “Non ci credo, McKennie hai dei piedi che rantolano” infierisce il Max.

Ma il cuore della sfida è il testa a testa con il bomber e, per rendere più interessante il match, l’allenatore toscano decide di aumentare la difficoltà e di calciare scalzo. “Mister ti fai male, è impossibile così” lo avvisa Vlahovic. “Lascia fare Dusan” risponde il tecnico che infatti segna e continua: “Era gol quello amico… Poverini, bisogna spiegargli che sono ancora dei ragazzini”. Allora il numero 9, ‘colpito nell’orgoglio’ mette a segno un bellissimo gol senza l’aiuto delle scarpe. “Bravo – lo elogia Allegri -, a piedi scalzi si calcia meglio!”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: