Luka Jovic - Fiorentina

Dopo essersi messo in mostra al suo primo appuntamento con la maglia Viola con 4 gol, Luka Jovic si è presentato ufficialmente ai nuovi tifosi e ai media in conferenza stampa. Il nuovo acquisto della Fiorentina, arrivato a Firenze dal Real Madrid grazie ad un’intuizione di Joe Barone e Daniele Predè ha rilasciato le sue prime parole dal ritiro di Moena.

Fantacalcio, i 4 giocatori su cui puntare

Fiorentina, Jovic si presenta

“Sono molto felice di essere qui e di poter vestire questa maglia – ha esordito Jovic -. C’è una grande tradizione di calciatori Balcani che hanno giocato alla Fiorentina e che hanno fatto benissimo, e io voglio fare altrettanto. Sicuramente questa cosa mi ha dato una spinta in più e anche il fatto che ci siano tanti giocatori serbi sarà per me utile per adattarmi più velocemente e imparare la lingua.

Il neo acqusito della Viola ha parlato anche del suo ruolo preferito e degli obiettivi personali e di squadra: “Ruolo in campo? Sono pronto a fare ciò che mi chiederà il mister, sperando di essere all’altezza del compito. Non sono qui per far dimenticare Vlahovic, Dusan ha fatto benissimo qui a Firenze e so che ha segnato tanti gol. In realtà ho parlato anche con lui e lui mi ha detto cose bellissime della città e della squadra. Spero di avere successo come lui anche se in campo saremo avversari”.

“Nella mia carriera ho fatto meglio con un attaccante al mio fianco ma mi è capitato di giocare anche prima punta o di giocare a tre (Francoforte ndr). Sono qui per aiutare la squadra, poi il modulo lo deciderà l’allenatore perché lui sa quello che va fatto. Sono sicuro che anche da unico attaccante centrale riuscirò a dare il meglio”.

“A chi mi ispiro? A Ronaldo che per me è un mito: mi piacerebbe fare quello che ha fatto lui, anche in Italia. Il numero 7 l’ho scelto perché non ce ne erano altri disponibili che mi piacevano, non l’ho mai indossata ma spero che porti fortuna”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: