Criscito

Domenico Mimmo Criscito ha salutato il Genoa ma non le ha dato l’addio. L’ormai ex capitano è stato intercettato da Sky all’aeroporto di Linate questa mattina alle 5 dove si accingeva a prendere il volo che, dopo uno scalo, lo avrebbe portato a Toronto. Il difensore volerà nel club di MLS ma ha avuto modo di rilasciare qualche importante dichiarazione tra passato, presente e futuro.

Criscito, il Genoa, Toronto e il futuro

“Con il Toronto avevamo parlato già tra febbraio e marzo, ma non se ne è fatto nulla perché decisi di restare al Genoa. Dopo questa stagione, parlando con la società, mi hanno fatto capire che non avrei fatto parte del progetto Genoa del futuro e così si è riaperta la pista Toronto. Avevo capito che puntavano tanto sui giovani e questo lo rispetto”, ha detto Criscito.

“L’unica cosa che posso fare è tifare per il Genoa e sperare che torni presto in Serie A”. “Momenti belli e brutti? Penso sia difficile scegliere tra i momenti belli perché ne ho vissuti davvero tanti. Direi che è più facile trovare il momento più brutto: il rigore sbagliato nel derby della scorsa stagione”.

Poi sul suo amore per il Genoa e il suo futuro ritorno: “L’idea è quella di tornare, sicuramente non da calciatore ma magari da allenatore. Modello da seguire Gasperini? Magari, fare la carriera che ha fatto lui sarebbe davvero una grande cosa”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: