MotoGP Assen Quartararo

La gara MotoGP ad Assen potrebbe aver riaperto un mondiale che sembrava ormai in cassaforte per il leader iridato Fabio Quartararo. Invece la caduta del francese, con conseguente ‘scontro’ con Aleix Espargaro (uno dei suoi diretti rivali), potrebbe aver strascichi sull’esito finale della stagione e non solo per quanto riguarda i punteggi. El Diablo, al momento, si trova in testa alla classifica piloti con 172 punti contro i 151 dello spagnolo dell’Aprilia. Anche Bagnaia, virtualmente out dalla lotta, ha rosicchiato invece 25 punti, catapultandosi a quota 106 e alimentando (almeno un pochino) le speranze Mondiali.

Tornando all’incidente di ieri entrambi i piloti coinvolti sono usciti illesi ma, nonostante questo, gli stewards hanno deciso di punire il pilota Yamaha con un long-lap penalty nella prossima gara. Ma cosa è questo tipo di penalità?

Il long lap penalty è una sanzione introdotta dai commissari di gara nel 2019 e consiste semplicemente nel ‘prolungamento della traiettoria in una delle curve del circuito’. In pratica, il pilota sanzionato, dopo aver ricevuto la segnalazione, dovrà allungare il proprio percorso, transitare dal prolungamento della pista e scontare così la sanzione. In genere i piloti perdono dai 3 ai 5 secondi a seconda del tipo di tracciato ma, la cosa più penalizzante, è il fatto che Quartararo dovra effettuare il long lap nei primi 3 o 4 giri della prossima gara di Silverstone, quando (si suppone) sarà in piena bagarre. Ecco perché sui social il campione del mondo ha fatto sentire la sua voce esprimendo il suo disappunto per la decisione alquanto controversa.

MotoGP GP Assen, Bagnaia vince senza storia. Bezzecchi, che bravo: 2°. Vinales podio e Quartararo out

Le parole di Quartararo

“È stata una giornata da dimenticare – ha commentato nel post gara Quartararo -. Soprattutto perché ho fatto un errore da rookie, attaccare alla curva 5 come se fosse l’ultima curva dell’ultimo giro. Ho commesso un errore che mi fa inca..re perché avevo il passo per la vittoria e ho fatto un errore veramente stupido”.

“Cosa ho sbagliato tecnicamente? Tecnicamente non c’è niente, è un errore puro da parte mia nella fase della frenata. Sono arrivato troppo aggressivo in frenata e soprattutto da troppo lontano quindi niente, è così e ho fatto un errore da rookie”.

Per quanto riguarda la seconda caduta, quella che l’ha messo definitivamente fuori dai giochi, il pilota francese ha invece detto: “L’altra caduta credo che sia dovuta alla rottura di un sensore. Purtroppo non ha funzionato l’airbag nel secondo crash e credo che l’high-side sia dovuto alla rottura di questo sensore. Non abbiamo ancora la certezza ma durante la prima scivolata si è rotto qualcosa e dopo il traction control non ha funzionato. Mi fa male un po’ dappertutto ma fortunatamente non mi sono fatto nulla di grave”.

Il commento alla penalità

“Bene… Un long-lap penalty per la prossima gara. Ora non puoi più neanche provare a fare un sorpasso che tutti pensano che sia stato troppo ambizioso – ha scritto Quartararo sui social -. Dall’inizio dell’anno qualche pilota ha fatto i cosiddetti ‘Racing indicidents’ (incidenti di gara ndr), ma apparentemente il mio è stato causato da una manovra troppo pericolosa”.

“Congratulazioni agli stewards per il lavoro fantastico che stanno svolgendo. La prossima volta non proverò a fare il soprasso per evitare di prendere una penalità. Buone vacanze a tutti e ci vediamo a Silverstone”.

Questo tra l’altro non è il primo attacco ai commissari di gara. Qualche settimana fa anche Alex Rins e Pecco Bagnaia avevano fatto notare come gli stewards avessero difficoltà a far rispettare le regole e, soprattutto, avevano accusato gli stessi di un diverso metro di giudizio nelle revisioni degli incidenti.

Rins contro stewards per incidente con Nakagami: “Non meritano di stare in MotoGP”

Un pensiero su “MotoGP, Quartararo sconterà un long lap penalty a Silverstone: la reazione sui social”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: