Zidane

Zinedine Zidane festeggia il traguardo delle 50 candeline. L’ex Pallone d’Oro e campione del mondo del ’98 con la sua Francia, si è raccontato in una lunga e interessante intervista a L’Equipe svelando curiosi retroscena della sua carriera da calciatore ma anche da allenatore. L’ex tecnico del Real Madrid, spesso accostato alla panchina del Psg, ha anche parlato del suo futuro, non scartando l’opzione che lo vedrebbe alla guida dei parigini, ma soprattutto quella che lui sogna da sempre: diventare il ct della Francia.

Le parole di Zizou

“Futuro al Psg? Mai dire mai – ha dichiarato Zidane -. Soprattutto ora che sono allenatore è impossibile fare pronostici di questo genere. Quando ero calciatore avevo la possibilità di andare praticamente in tutti i club al mondo. Ora, visto il mio ruolo, non ti cercano cinquanta squadra ma magari solo due o tre”.

“Sogno di diventare il ct della Francia, spero di averne l’opportunità un giorno. Sarebbe la chiusura di un cerchio perché la Nazionale mi ha fatto vivere la più grande emozione da calciatore – ha continuato Zizou -. Credo che sia normale, viste tutte le cose che ho vissuto con la Francia da giocatore, volerne provare altrettante ora che sono allenatore”.

L’ex centrocampista dei Galacticos ha raccontato anche un aneddoto circa il suo passaggio dalla Juve al Real Madrid: “Ero ad una cena di gala e incontrai il presidente Perez. Non eravamo seduti uno accanto all’altro ma dopo un po’ lui mi passò un tovagliolo con scritto: ‘Vuoi venire da noi?’. Io gli risposi sempre su un tovagliolo ‘Yes’. Non so perché usai l’inglese, potevo scrivere in spagnolo o anche in francese, lingua che lui conosce molto bene, fatto sta che tutto iniziò così” ha concluso Zidane.

A proposito di Francia il Pallone d’Oro del ’98, non ha potuto evitare una domanda sulla ‘famosa’ testata a Materazzi, rifilata in occasione della finale Mondiale del 2006: “La partita era iniziata con un rigore a nostro favore al 7° minuto – ha raccontato l’ex calciatore -. Se avessi sbagliato potevo rifarmi visto che mancavano ancora tanti minuti. Avevo di fronte il miglior portiere del mondo che era Buffon e lui mi conosceva bene e quindi dovevo provare qualcosa di nuovo e di speciale. Non avevo mai fatto il cucchiaio e fortunatamente andò bene”.

Zidane e la finale Mondiale del 2006

“La testata? Quel giorno ero un po’ vulnerabile, mia madre non stava bene ed ero preoccupato. Con lei c’era mia sorella. Materazzi non offese mia mamma, su quello ha raccontato la verità, però disse qualcosa su mia sorella. In campo spesso ci sono insulti, ci si parla male, ma di solito non succede niente. Quel giorno invece è successo quello che è successo. Non vado fiero di quello che ho fatto, ma lo accetto, in certi momenti di fragilità capita di commettere quel tipo di errore”.

Zidane nell’élite del calcio: come lui solo altri 7

Nel corso della sua carriera leggendaria Zidane ha fatto innamorare i tifosi di Juventus, Real Madrid e ovviamente quelli della Nazionale francese ma non solo. Zizou, infatti, è stato un fuoriclasse apprezzato per il suo talento, i colpi di genio e i suoi gol e assist indimenticabili e, non meno importante, per i tanti trofei vinti. Ecco, che proprio questi titoli l’hanno fatto entrare di diritto in una cerchia ristretta formata da soli 7 calciatori, gli unici capaci di vincere Pallone d’Oro, Mondiale e la Champions League.

Zinedine Zidane: 1x Pallone d’Oro 1998 – 1x Mondiale 1998 – Champions League: 1x calciatore con il Real Madrid 2001/2002 e 3x da allenatore 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018;

Bobby Charlton: 1x Pallone d’Oro 1966 – 1x Mondiale 1966 – 1x Coppa dei Campioni col Manchester United 1967-1968;

Paolo Rossi: 1x Pallone d’Oro 1982 – 1x Mondiale 1982 – 1x Coppa dei Campioni 1984-1985;

Franz Beckenbauer: 2x Pallone d’Oro 1972 e 1976 – Mondiale 1x da calciatore 1974 e 1x da allenatore 1990 – 3x Coppa dei Campioni col Bayern Monaco 1973-1974, 1974-1975, 1975-1976;

Rivaldo: 1x Pallone d’Oro 1999 1x Mondiale 2002 1x Champions League col Milan 2002/2003

Gerd Muller: 1x Pallone d’Oro 19701x Mondiale 19743x Champions League col Bayern Monaco 1973-1974, 1974-1975, 1975-1976;

Ronaldinho: 1x Pallone d’Oro 20051x Mondiale 2002 1x Champions League con il Barcellona 2005-2006

Kakà: 1x Pallone d’Oro 20071x Mondiale 20021x Champions League col Milan 2007

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: