Szczesny

Il portiere della Juventus Wojciech Szczesny ha parlato al quotidiano polacco Przegld Sportowy della sua avventura in bianconero e dei suoi progetti per il futuro che potrebbe vederlo interrompere la carriera alla fine del suo contratto con la Vecchia Signora.

Szczesny si racconta: Champions, Cristiano Ronaldo e futuro

“La Champions League era alla nostra portata nelle prime due stagioni, poi siamo usciti con squadre contro cui non avremmo dovuto perdere. Ma questa è la Champions. I due anni senza Scudetto in Italia? Prima o poi doveva finire… dopo 9 anni di vittorie c’è stato un ricambio generazionale dei giocatori. Cambiare costa sempre qualcosa. Credo comunque che Pirlo e Allegri abbiano fatto un ottimo lavoro arrivando alla qualificazione in Champions”, le parole del portiere polacco.

Un passaggio anche su Cristiano Ronaldo: “Un calciatore brillante, che fa la differenza non solo sul campo. Non so se esiste qualcuno nel mondo al suo livello. Quando è arrivato però non lo vedevamo come CR7, ma come un compagno di squadra. Con lui però ho provato cose che non ho mai sentito con altri giocatori: entrando in campo con lui, prima ancora che l’arbitro fischiasse l’inizio, era come essere già in vantaggio 1-0. E’ stato impressionante”.

Parlando a livello personale, Szczesny ha detto cosa si aspetta dal suo futuro: “Questa alla Juventus sarà la mia ultima esperienza da giocatroe? Sì. Ho ancora 3 anni di contratto e se mi vorranno tenere vorrei portarlo a termine. Ogni anno ci sono rumors di mercato, ora mi preoccupo quando non escono nomi nuovi per la porta della Juventus”.

Sulla possibilità di fare come Buffon e di continuare a giocare a lungo: “Non giocherò tanto quanto lui. Voglio restare alla Juventus fino al 2025, poi magari andrò in Spagna dove ho una casa”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: