Miller

Quello del Sachsenring è stato un weekend di MotoGP dal duplice volto per il team Ducati. Se da una parte c’è il grandissimo rammarico per la caduta di Francesco Bagnaia che, di fatto, ha detto addio al mondiale, dall’altra c’è tanta soddisfazione per uno dei migliori fine settimana del pilota che occupa l’altro lato dei box: Jack Miller. Il rider australiano, rivitalizzato forse dall’annuncio della sua prossima avventura in sella alla KTM, è stato uno migliori in Germania arrivando 3° al traguardo nonostante una penalità scontata nei primi giri della gara. Miller è anche uno degli idoli locali del tracciato sassone, avendo da sempre uno stretto legame con il territorio tedesco. Jack, infatti, ha fatto proprio il suo esordio nel motomondiale proprio in Germania e ancora prima si è laureato campione IDM nel 2011.

Ma tornando alla giornata di ieri l’australiano ha mostrato ancora una volta il perché viene considerato uno dei piloti più amati del paddock MotoGP. Poco prima dell’inizio della gara la regia internazionale ha mostrato un simpatico cartello di un fan che proponeva proprio a Miller uno scambio: una t-shirt in cambio dei suoi guanti di gara. Il ducatista, resosi conto dello striscione, ha dato appuntamento al suo fan nel post gara e in effetti ha poi mantenuto la promessa. Jack, poco prima della premiazione, si è infilato in una via di fuga per avvicinarsi il più possibile alle tribune per regalare proprio i guantoni al fortunato tifoso e deliziare il pubblico con un bel burnout.

MotoGP: Quartararo domina il GP in Germania davanti a Zarco e Miller. Bagnaia ancora out

Le parole di Miller

“E’ stato bello, sono riuscito a frenare bene, avevo una bella fiducia – ha dichiarato il pilota australiano al termine del GP -. Non ho fatto una buona partenza, ma quando è caduto Bagnaia ho avuto una reazione, ho iniziato a spingere tanto anche sui freni. Mi dispiace per Pecco, credo che non abbia sbagliato nulla“.

“La gara si è un po’ complicata perché dovevamo servire il long lap penalty – ha aggiunto Miller -. Non è stato neanche facile e sono quasi caduto perché c’era della ghiaia nella pista, credo dalla caduta di Bagnaia. Comunque è stato un fine settimana positivo, siamo stati forti durante tutto il weekend e sono molto contento per questo risultato anche se in gara c’era pochissimo grip complice anche le elevate temperature del tracciato”.

Il ducatista ha parlato anche del siparietto finale con un tifoso: “Che fine ha fatto la maglietta che mi è stata promessa? È qui, ce l’ho. Ho incontrato i ragazzi poco prima di venire qua, sono stati molto carini e simpatici. In Germania ho tanti tifosi e ho visto anche molti supporter con la bandiera australiana, sono davvero contento di aver fatto questo ‘scambio’ e di aver fatto una bella gara anche per loro”.

Un pensiero su “MotoGP, Miller siparietto con tifoso post gara”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: