Malinovskyi

Presente a Bergamo per una Charity Night da lui e sua moglie organizzata per raccogliere fondi per la popolazione ucraina, Ruslan Malinovskyi ha parlato ai media presenti relativamente all’evento ma anche sul calcio e le questioni legate all’Atalanta.

AMICHEVOLE INTERNAZIONALE PER L’ATALANTA il 29 LUGLIO

Atalanta, Malinovskyi: obiettivi e Gasperini

Sulla stagione vissuta con l’Atalanta, Malinovskyi ha detto: “Non abbiamo raggiunto l’obiettivo quest’anno ma l’anno prossimo ce la faremo. Abbiamo avuto qualche problema ma è sempre difficile giocare in Serie A. La squadra può crescere ancora”, le sue parole anche in chiave qualificazione alle Coppe europee riportate da Sky Sport.

Parlando di Gasperini e della Serie A: “Gasp per me è importante come allenatore, spiega tutto alla perfezione. Se un calciatore fa quello che il tecnico dice allora funziona tutto alla grande. Ho imparato tanto da lui in questi tre anni, è bravo. Giocare nell’Atalanta non è facile, serve la testa, non basta essere un grande giocatore. Solo così puoi fare bene”.

Per l’Ucraina

A proposito della Charity Night organizzata: “Abbiamo creato questa organizzazione con i nostri amici, la nostra associazione vuole aiutare chi ha perso la casa, oltre che dare un futuro ai bambini. Adesso la situazione è difficile, ho parlato anche con i giocatori che giocano in Ucraina ed è tutto molto difficile, perché non sappiamo cosa succederà nei prossimi giorni”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: