Hamilton - Brasile

Lewis Hamilton è diventato ufficialmente un cittadino onorario del Brasile. L’atto deliberato l’8 giugno dalla Camera dei Deputati del Paese sudamericano è arrivato dopo la proposta avanzata dalla stessa lo scorso 8 febbraio. L’idea è nata a due anni dal trionfo del 7 volte campione del Mondo proprio a Interlagos quando, André Figueiredo, politico del partito democratico, aveva indicato il pilota Mercedes per l’onoreficenza.

Al centro dell’iniziativa c’è il fortissimo legame che da sempre unisce Hamilton e il Brasile. Dalla passione di Lewis per una leggenda dello sport come Ayrton Senna, fino alla recente rimonta nell’ultimo GP di Interlagos ma, soprattutto, la vittoria del primo mondiale nell’ormai lontano 2008. In quell’occasione l’inglese, grazie ad un sorpasso all’ultimo giro su Timo Glock, beffò per appena 1 punto lo sfortunato Felipe Massa, vincendo il mondiale per appena 1 punto.

Il documento ufficiale che, di fatto, renderà Hamilton cittadino onorario del Brasile, verrà consegnato al pilota inglese dalla Camera brasiliana durante una sessione solenne. La data non è ancora stata stabilita e verrà concordata insieme a Sir Lewis nelle settimane a venire. L’ipotesi più probabile è che la cerimonia venga posticipata per coincidere col weekend del prossimo GP del Brasile previsto a metà novembre.

Hamilton cittadino del Brasile, la gratitudine di Lewis

“Sono senza parole. Oggi mi è stata concessa la cittadinanza onoraria in uno dei miei luoghi preferiti al mondo. Sinceramente non ho parole per descrivere quello che provo in questo momento. Grazie Brasile, ti amo. Non vedo l’ora di vedervi nuovamente 🇧🇷❤️” ha scritto Lewis Hamilton su Instagram.

Un pensiero su “F1, Hamilton diventa cittadino onorario del Brasile”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: