Scalvini

Intervenuto in conferenza stampa da Coverciano, Giorgio Scalvini, difensore dell’Atalanta e dell’Italia, ha parlato della sua esperienza con la Nazionale maggiore e di come il CT Mancini e mister Gasperini lo considerino oltre che difensore anche un potenziale centrocampista.

Scalvini: crescita e ruolo

Sull’essere a Coverciano: “Per me è una grandissima emozione essere qui. Quest’anno il mister mi ha fatto giocare sia difensore che centrocampista e mi trovo bene in entrambi i ruoli. Mi sento più difensore ma mi piace giocare anche in mezzo al campo”, ha detto Scalvini.

Proprio sul ruolo: “Se è vero che Mancini e Gasperini mi vedono come centrocampista? Sì, loro mi hanno detto – anche leggendo i dati – che posso fare il centrocampista e io lo facevo già da piccolo, mi piace giocare in quel ruolo”.

Sull’Atalanta: “Sono cresciuto lì, all’Atalanta c’è la fortuna di crescere al meglio e non prenderti subito troppe pressioni”. E a proposito di crescita: “La scelta di Mancini di chiamare i giovani? Senza dubbio è un’opportunità, non ha paura di far giocare i giovani e ci dà spazio. Quello che mi ha colpito è che, in ogni allenamento, ci ha sempre coinvolto e fin da subito ci ha detto che siamo sì i difensori del futuro, ma possiamo esserlo anche del presente”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: