Miller

Jack Miller dirà addio alla Ducati al termine della stagione in corso di MotoGP. Il pilota australiano, approdato nel team Factory di Borgo Panigale nel 2021, non è riuscito a confermarsi ad alti livelli e, complice i risultati altalenanti, le due parti hanno deciso di separarsi. Il 27enne proverà quindi una nuova avventura avendo firmato un contratto che lo legherà al team KTM fino al 2024. Per Miller si tratta di un ritorno al passato avendo esordito in Moto3 nel 2014 proprio con la casa austriaca, sfiorando in quell’occasione il mondiale.

Le prime parole dell’ormai ex Ducatista: “Non vedo l’ora di scoprire ciò che ci riserverà il futuro con @KTM_Racing, abbiamo una storia incredibile assieme e non vedo l’ora di dar loro una mano a raggiungere gli obiettivi! Tuttavia, rimarrò concentrato su ciò che ci aspetta in questo momento e sono determinato a non lasciare nulla di intentato fino alla fine della stagione!” ha concluso Miller.

MotoGP, le scuse di Nakagami: “Dispiaciuto di aver rovinato gara a Rins e Pecco”

Miller alla KTM, il comunicato ufficiale:

Questo l’annuncio pubblicato sul sito ufficiale della casa austriaca:

“Il pilota di MotoGP Jack Miller tornerà nella famiglia Red Bull KTM Factory Racing per i prossimi due anni. L’australiano tornerà a guidare un mezzo KTM dopo aver aver esordito con noi in Moto3 nel 2014, arrivando 2° in campionato.

Il 27enne sarà il compagno di squadra di Brad Binder e correrà la sua nona e decima stagione nella classe regina in sella alla KTM RC16. Miller ha firmato un contratto fino che lo legherà ai colori della  Red Bull KTM Factory Racing fino al 2024.

Miller, come detto, 27 anni lo scorso gennaio ha ormai più di un decennio di esperienza nel motor sport avendo accumulato 9 vittorie e quasi 30 podi in entrambe le classi Moto3 e MotoGP.

Il 2014 è stato il periodo più prolifico della sua carriera fino a quando una potente unione con la squadra Red Bull KTM Ajo di Aki Ajo lo ha visto inanellare 6 vittorie e perdere di un soffio il titolo Moto3. L’australiano ha poi fatto un salto di categoria fino al suo approdo in MotoGP nel 2015, dove si è creato la reputazione di pilota professionale, generoso, pieno di energia e, soprattutto di grande personalità”.

2 pensiero su “MotoGP, Miller annuncia addio alla Ducati: nel 2023 correrà per KTM”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: