F1 GP Spagna

Charles Leclerc, grazie ad un capolavoro all’ultimo tentativo, conquista la pole position nelle qualifiche F1 del GP di Spagna. Il monegasco della Ferrari, autore di un errore nel primo tentativo della sessione decisiva, si rifa alla grande con un vero e proprio giro monstre, chiudendo la qualifica in 1’18″750, unico pilota ad abbattere il muro dell’1 e 19. Alle sue spalle il solito Max Verstappen, rallentato ancora una volta dai problemi di affidabilità della sua vettura e poi il beniamino di casa Carlos Sainz.

Alonso stuzzica Hamilton: “Prima dominava con la macchina più veloce ma ora…”

F1, la top 10 delle qualifiche del GP di Spagna

1 C. Leclerc – Ferrari  1’18″750

2 M. Verstappen – Red Bull 1’19″073

3 C. Sainz – Ferrari 1’19″166

4 S. Perez – Red Bull 1’19″486

5 L. Hamilton – Mercedes 1’19″512

6 G. Russell – Mercedes 1’19″603

7 V. Bottas – Alfa Romeo 1’19″856

8 D. Ricciardo – McLaren 1’20″297

9 K. Magnussen – Haas 1’21″351

10 M. Schumacher – Haas 1’21″773

11 Norris McLaren 1’20”471

12 Ocon Alpine 1’20”638) 

13 Tsunoda AlphaTauri 1’20”639 

14 Gasly AlphaTauri 1’20”861 

15 Zhou Alfa Romeo 1’21”094 

16 Vettel Aston Martin 1’20”954 

17 Alonso Alpine 1’21”043 

18 Stroll Aston Martin 1’21”418 

19 Albon (Williams 1’21”645 

20 Latifi Williams 1’21”915

Le dichiarazioni dei protagonisti

Leclerc: “È stata una sessione particolarmente complicata, nel primo tentativo della Q3 ho commesso un errore e quindi è diventato tutto più difficile. Nel secondo tentativo ho fatto un giro molto buono, mi sono preso qualche rischio ma sono riuscito a centrare la pole. La macchina oggi era perfetta ma i punti si fanno domani. Siamo nella posizione di partenza migliore e anche Carlos è vicino quindi puntiamo a fare una doppietta.

Verstappen: “Sfortunatamente non ho potuto provare a combattere con Charles per un problema tecnico. Il primo tentativo però è stato sufficiente per ottenere un’ottima posizione in griglia. La gara domani sarà davvero difficile viste le condizioni metereologiche. Fa molto caldo e quindi il consumo della gomma sarà un tema importante. Nelle ultime gare la Red Bull è sembrata più delicata sugli pneumatici rispetto alle Ferrari ma come ho detto in precedenza domani sarà davvero complicato viste le alte temperature.

Sainz: “Oggi le condizioni non erano le migliori. In mattinata abbiamo avuto un problema con la vettura e oggi non ho trovato il feeling che avrei voluto. La qualifica è stata comunque buona anche se il risultato non è stato quello che volevo ma domani proveremo a fare il massimo per ottenere una doppietta Ferrari”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: