Alessandro Agostini - Cagliari

Vigilia di campionato per il Cagliari che domani affronterà l’Inter per la 37^ giornata di Serie A. Il tecnico rossoblù Alessandro Agostini ha presentato il match in conferenza stampa.

Cagliari-Inter, parla Agostini

“Questa settimana abbiamo lavorato su alcune cose. Abbiamo ancora un allenamento. Per il resto lo vedrete domenica”, ha detto Agostini.

“L’aspetto psicologico conoscendo il risultato della Salernitana e anche quello del Milan? Ho visto un gruppo diverso tra virgolette. Hanno consapevolezza, sanno come è questa situazione. Non è facile ma la stanno affrontando nel modo giusto. Dobbiamo andare lì in campo e mettere tutto. Per quanto riguarda quelli che saranno i risultati, vedremo dopo”.

“La mia prima in casa davanti ai tifosi? Sicuramente mi passa per la testa tanto. Tantissime cose. Tra le più belle c’è il fatto di tornare davanti a quelli che sono stati per tanti anni, e lo sono ancora, i miei tifosi. Dal mio punto di vista sarà una cosa straordinaria. La situazione è complicata ma noi metteremo tutto quello che abbiamo per uscire a testa alta. Quella è la strada”.

“I dettagli e gli episodi saranno importanti? Sicuramente. Ma penso che la cosa importante sarà pensare il giusto e dare tutto. Facendolo nel modo migliore. A tutto il resto ci penseremo dopo. La nostra testa deve essere là al campo, abbiamo tutto con noi e con i tifosi. Pensiamo a quello e a fare una partita di sacrificio – perché ci saranno momenti difficili -. Crederci dall’inizio alla fine senza mai mollare“.

“Cagliari aggressivo dall’inizio? Stiamo valutando alcune soluzione. Ancora non c’è niente di deciso. Dopo l’allenamenti di oggi vedremo il da farsi”.

“Contemporaneità? Non so se sia giusto che non ci sia. Bisogna chiederlo a chi fa le regole. Noi dobbiamo concentrarci su altre cose”.

“Stadio pieno con i colori rossoblù? Sì, questo ci darà un grande spirito e qualcosa in più. Ci daranno una spinta. Ne abbiamo bisogno. Sarà una partita tosta, ripeto, ci saranno momenti difficili ma sappiamo di poter contare su questo fattore che è una cosa straordinaria”.

“Inter che ha giocato in Coppa Italia 120 minuti? A prescindere da questo loro sono una squadra forte e lo sappiamo. Noi ci portiamo dietro da Salerno cose buone. Riprendere una partita del genere, dove perdi 1-0 davanti ai loro tifosi. Avere il coraggio e la forza di riprenderla. Questo ci dà morale, è un segnale. C’è stata voglia di non mollare mai. Queste cose ce le dobbiamo prendere per domenica”.

“Quello che di sicuro si vedrà domani è una squadra che ha voglia di non mollare mai dall’inizio alla fine”.

Su come si affrontano queste gare: “Loro sono forti e ci metteranno in difficoltà ma penso che anche noi potremo avere le nostre occasioni”.

“L’attacco ha spesso faticato in stagione facendo quasi mai più di 1 gol a partita? Sicuramente è difficoltoso affrontare l’Inter. Giocano bene e hanno giocatori importanti. Toglierei un po’ la tendenza di guardare sempre e solo gli altri. Crediamo in quello che abbiamo e crediamo che si possa far bene”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: