Ranieri

Intervista a L’Eco di Bergamo per mister Claudio Ranieri. Il tecnico romano si è soffermato a parlare dell’Atalanta e del percorso che i nerazzurri hanno fatto negli anni con il tecnico Gasperini. Un parere, poi, anche sulla stagione attuale che rischia di non vedere la Dea arrivare in Europa.

Ranieri e il commento sull’Atalanta

“L’Atalanta come il mio Leicester? La nostra è stata una favola, Bergamo rappresenta una magnifica realtà”, ha subito puntalizzato Ranieri. “Sotto la guida di Gasperini, la Dea si è imposta nel calcio nazionale italiano con grande personalità proponendo un gioco molto europeo che diverse concorrenti non sono state in grado di esibire. Il suo lavoro è stato sensazionale. E se restasse fuori dall’Europa sarebbe davvero un grande dispiacere. E comunque se su sei stagioni ad alti livelli caratterizzati da tre piazzamenti in Champions League arrivasse una stagione così e così non parlerei comunque in termini negativi”.

Un passaggio anche sulla società, con l’ingresso degli americani insieme ai Percassi: “Se i Percassi hanno ceduto il club avranno sicuramente valutato ciò che era funzionale per la società, sia per quanto riguarda il presente sia per il futuro. Sono ancora al timone e ciò rappresenta un segno di continuità del lavoro svolto”.

Focus poi sull’attualità e la stagione dei nerazzurri: “L’Atalanta in questa stagione ha pagato l’assenza di un calciatore come Ilicic che dava alla squadra quel tocco di imprevedibilità. Quando sta bene, è impossibile fermarlo. Non è facile sostituirlo, un po’ come Papu Gomez. Contro il Milan mi aspetto una grande partita perché entrambe giocheranno per vincere. Sarà fondamentale limitare il raggio di azione di Leao e Tonali ma la sfida è aperta anche perché l’Atalanta fuori casa è una corazzata e mi sembra anche in ripresa dal punto di vista fisico”.

Un pensiero su “Ranieri: “Atalanta senza Europa sarebbe peccato. Mancato Ilicic. Contro il Milan…””

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: