Lautaro Martinez

Un’ottima Inter non basta ad Anfield, i nerazzurri escono a testa altissima dalla Champions League dopo la vittoria per 1 a 0 a Merseyside contro il Liverpool, e con la consapevolezza di aver giocato ad armi pari nell’arco dei 180 minuti. Dopo un primo tempo un po’ impacciato, la squadra di Simone Inzaghi ha riaperto le speranze di qualificazione grazie alla perla di Lautaro Martinez al 62′ ma, neanche il tempo per festeggiare, che Sanchez, commette un ingenuità e si fa espellere, . Proprio il bomber argentino è intervenuto ai microfoni di Sportmediaset per commentare il rammarico per la mancata qualificazione.

Inter, parla Lautaro Martinez

Sicuramente è un colpo duro per noi perché abbiamo fatto due gare di livello, sia a San Siro che qua oggi ha dichiarato El Toro -. Credo che loro abbiano tanti giocatori di qualità ma noi abbiamo fatto il nostro lavoro con umiltà”.

“Il gol aveva portato grande entusiasmo e ci poteva far tornare in corsa – ha continuato Lautaro Martinez -. Ma poi abbiamo peccato ancora con l’espulsione, esattamente come a Madrid.

L’attaccante argentino ha commentato così proprio l’episodio dell’espulsione: “Questi sono dettagli che impostano le partite, dobbiamo migliorare in questi aspetti perché in Champions questi dettagli fanno cambiare il match da un parte o dall’altra”.

“All’andata abbiamo fatto 70 minuti importanti, e abbiamo creato tante situazioni per fare gol poi abbiamo preso due gol che potevamo evitare – ha proseguito l’attaccante dell‘Inter – Oggi siamo venuti qua a giocare con forza e determinazione, ma non è bastato. Questi sono dettagli che decidono. Speriamo che questo serva come punto d’inizio. Noi lavoriamo tanto per portare l’Inter sempre in alto e a raggiungere i propri obiettivi. Ora dobbiamo pensare a Coppa Italia e campionato”. 

INTER, IL DURO ATTACCO DI BILLY COSTACURTA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: