Fabio Cannavaro fonte @zoom

Fabio Cannavaro, ex capitano della Nazionale Campione del Mondo 2006, ha parlato al Corriere dello Sport a proposito dei temi caldi dell’attualità calcistica italiana tra Serie A e Italia di Mancini che sarà impegnata nel Playoff Mondiale contro la Macedonia e, in caso di vittoria, contro la vincente tra Portogallo e Turchia.

Cannavaro sulla Serie A

“Vista l’evoluzione della Juventus, sarebbe un errore madornale considerare Allegri irrimediabilmente escluso dalla lotta scudetto”, ha detto Cannavaro. “Napoli? Anche se ha perso l’altro giorno (contro il Milan ndr), rimane in corsa. È una sfida a quattro, ci divertiremo sino all’ultima giornata o magari poco prima”.

Su chi potrebbe essere l’elemento chiave nelle varie squadre: “Il Milan ha Giroud che segna gol decisivi utili per fare la differenza e sta per riabbracciare un Ibrahimovic che nessun altro può godersi, solo Pioli. L’Inter ne ha più di uno. Il Napoli dipende da Osimhen, dalla sua capacità di orientare il destino con i suoi gol. E la Juventus ha preso un attaccante pazzesco: Vlahovic è capace di difendere la palla con il corpo come pochi, è cattivo sullo sviluppo centrale e su quello laterale. Mi sembra un po’ stanco, perché giocare sempre toglie forze, ma alla sua età si smaltisce in fretta l’acido lattico”.

Nazionale

Sull’Italia: “Impossibile pensare che pure al prossimo Mondiale non ci sia l’Italia. Siamo i Campioni d’Europa e lo siamo diventati attraverso un modello di gioco che ha entusiasmato. Il destino e gli episodi ci hanno sottratto la qualificazione, ma abbiamo un serbatoio di talenti che possono aiutarci”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: