Blessin Genoa

Sei pareggi in altrettante partite per il Genoa di Alexsander Blessin che pure contro l’Empoli, nonostante una bella prestazione, riesce a trovare il bottino pieno che sarebbe servito per sperare nella salvezza. Ai microfoni di Sky, il tecnico tedesco ha parlato del momento dei suoi e della sfida del Ferraris terminata 0-0.

Genoa, parla Blessin

Sulle occasioni create e i zero gol segnati: “Come mai? Bella domanda, è come una storia senza lieto fine. Abbiamo giocato una delle migliori partite, abbiamo avuto un ottimo feeling con la squadra, nel 90% della partita abbiamo gestito bene tranne per sei minuti. È dura accettare il pareggio, sono molto triste oggi ma da domani penseremo a vincere la prossima partita”, ha detto Blessin.

Sulla salvezza: “Io non mi arrenderò mai e nemmeno i ragazzi. Voglio vincere ogni partita, finché sarà possibile sarò positivo. I ragazzi ci seguono, ci manca la vittoria ma abbiamo ancora abbastanza punti per crederci. Credo nel mio gruppo”.

“I tifosi mi amano tanto? Non saprei perché, dovreste chiedere ai tifosi (ride, ndr). Non gioco le partite, io porto le emozioni nel match, io mi sono presentato per come sono e quindi provo ad implementare questo tipo di gioco. Ogni volta è sempre la stessa cosa, è incredibile come i tifosi ci supportino. Non ho mai avuto questa sensazione prima, è davvero superbo. Vogliamo celebrare con loro una vittoria e poi tutto sarà meglio. Abbiamo fatto sei pareggi di fila e vogliamo festeggiare tre punti”.

Sul futuro e su cosa prendere da questi risultati: “Penso che la cosa più importante ora sia prendere questo momento positivo e pensare che possiamo farcela. Quello che ci serve è vincere, ci sono un sacco di cose positive su cui lavorare, non è ancora finita. Dobbiamo continuare a lottare e mai mollare, questo è il mio motto”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: