GP del Qatar - Losail

La nuova stagione di MotoGP è alle porte. Nonostante l’assenza di un’icona dello sport come Valentino Rossi il motomondiale riparte, carico di temi interessanti. Tra questi l’incognita sulla condizione fisica di Marc Marquez, la competitività del duo Yamaha-Quartararo e la sfida che Bagnaia e Ducati vorranno lanciare proprio al campione del mondo francese. La prima tappa del Mondiale MotoGP è il circuito di Losail per il GP del Qatar.

FIOCCO ROSA PER VALENTINO ROSSI: È NATA GIULIETTA

Dove vedere il GP del Qatar in diretta e streaming

Come tutti gli appuntamenti del motomondiale, anche il GP MotoGP del Qatar verrà trasmesso live su Sky Sport MotoGP più precisamente ai canaliSky Sport MotoGP HD (canale 208 del decoder satellitare) e Sky Sport Uno (canale 201). Si potrà vedere tutto anche in streaming sull’app di SkyGo e, previo acquisto del ticket, su NOW. La gara sarà trasmessa in differita anche su TV8 (canale 8 del digitale terrestre).

Venerdì 4 marzo

FP1: Ore 11:35

TOP 10 FP1:

1. Brad Binder, Ktm 1:54.851

2. Nakagami, LCR Honda +0.056

3. Rins, Suzuki  +0.127

4. Pol Espargaro, Honda +0.275

5. Marc Marquez, Honda +0.286

6. Morbidelli, Yamaha +0.443 

7. Mir Suzuki +0.520 

8. Aleix Espargaro, Aprilia +0.527 

9. Alex Marquez LCR Honda +0.534 

10. Oliveira, Ktm +0.619

FP2: Ore 15:55

TOP 10 FP2:

1. Rins, Suzuki 1:53.432 

2. Marc Marquez, Honda +0.035

3. Mir, Suzuki +0.147 

4. Martin, Ducati Pramac +0.220

5. Morbidelli, Yamaha +0.413

6. Miller, Ducati +0.438

7. Aleix Espargaro, Aprilia +0.454

8. Quartararo, Yamaha +0.474

9. Pol Espargaro, Honda +0.531

10. Bagnaia, Ducati +0.539

Sabato 5 marzo

FP3: Ore 11:10

FP4: Ore 15:15:

Qualifiche: Ore 15:55 (Differita su TV8 dalle 18.45)

Domenica 6 marzo

Gara: Ore 16:00 (Differita su TV8 dalle 21.35)

Caratteristiche del circuito

il Losail International Circuit è diventata una delle principali location designate per lo svolgimento delle gare del Campionato mondiale Superbike e del Motomondiale.

Il tracciato presenta una lunghezza complessiva pari a 5.380 metri: il percorso è dotato di 16 curve mentre il rettilineopiù lungo si espande per 1.068 metri.

La pista è complessivamente circondata da erba artificiale. Tale scelta è stata apportata al fine di contrastare l’accumularsi di sabbia presso l’impianto, in considerazione dei problemi causati dalla vicinanza della struttura con il deserto.

Una delle peculiarità più rilevanti dell’autodromo è quella che il GP si corre in orario notturno. La struttura, infatti, si avvale di un innovativo e performante impianto di illuminazione che rendono possibile competere di notte.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: