Khedira

Sami Khedira ha avuto modo di raccontare alcune particolarità in merito alla sua esperienza di spogliatoio con Cristiano Ronaldo, avuto come compagno di squadra in due diverse tappe della sua carriera, prima al Real Madrid e poi alla Juventus. L’ex centrocampista tedesco ha ammesso che nel corso degli anni il portoghese è maturato, diventando un vero leader.

Khedira su Cristiano Ronaldo

“Ho conosciuto due Cristiano diversi: quello del Real Madrid era più giovane, forse un po’ più insicuro ed egoista. Non in senso negativo, ma doveva trovare la sua personalità”, ha detto Khedira a ESPN. “Ha segnato tantissimi gol ed è stato fantastico, ma non aveva molta influenza sulla squadra. L’ho ritrovato alla Juventus e aveva quello stesso egoismo nel segnare, ma era un leader naturale. Ci ha sempre spinto e sapeva di aver bisogno del supporto dei suoi compagni di squadra per vincere i trofei. Anche al Real ha sempre fatto parte della squadra, ma alla Juventus era un po’ più maturo. Sempre concentrato sul campo, ma un po’ più rilassato. È sempre stato competitivo… In allenamento tutti volevano battere Cristiano ma se eri nella sua squadra volevi aiutarlo a vincere”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: