Rafael Leao - Milan

L’attaccante del Milan Rafael Leao ha parlato a DAZN della sua esperienza in rossonero e dell’importanza di mister Pioli nella sua crescita professionale.

A tutto Leao

Parlando di Pioli: “Mi ha dato fiducia e una maglia da titolare nonostante le difficoltà, se sto facendo bene è anche grazie a lui. Mi ha dato la mentalità giusta spingendomi a credere sempre in me stesso; mi ha sempre detto che ho talento ma mi mancava la mentalità vincente, che se volevo arrivare ai livelli di Mbappé e Ronaldo dovevo fare la differenza in ogni singola gara. Altrimenti sarei stato un giocatore banale. Io l’ho ascoltato, e quando ho parlato con il mio personal trainer e con i miei familiari mi è scattato qualcosa in testa”, ha detto Leao.

E ancora: “Volevo far vedere a tutti chi ero veramente, anche se ancora non sono un bomber come Mbappé e Ronaldo: loro due sono gli attaccanti che studio su Youtube e ai quali mi ispiro. Ma voglio arrivare ai loro livelli”.

Sulle qualità da migliorare: “I dribbling spesso sono decisivi, ma ogni tanto vorrei segnare di più; anche partendo da sinistra. Davanti alla porta devo essere più freddo, già ora lo sono maggiormente rispetto al passato. Se cresco come Henry? Non facciamo paragoni: lui è stato un gran giocatore, io sono solo un giovane che lavora per arrivare a quei livelli”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: