Spalletti

Vigilia di Europa League per Luciano Spalletti e il suo Napoli che domani, in Europa League, sfiderà il Barcellona nel ritorno della gara dei sedicesimi di finale. Dopo l’1-1 del Camp Nou, i partenopei sono chiamati ad un’altra grande gara per superare il turno.

Napoli-Barcellona, parla Spalletti

“Non c’è favorita, il peccato che questa partita eliminerà una delle favorite al successo finale”, ha esordito Spalletti. “Credo che cercheremo di evitare i supplementari entrambi, di vincere prima. Servirà la testa soprattutto che fa i muscoli forti, i nervi forti”.

Su cosa aspettarsi dalla gara: “Chi non lotta ha già perso. Bisogna cercare di non fargli comandare la partita. Se no poi siamo costretti ad abbassarci. Come un videogioco di guerra ci sarà da prendere posizione e sparare prima degli altri. Altrimenti ti uccidono. Il Barcellona resta una delle squadre più forti del mondo, anche senza Messi”.

Su Osimhen con la grinta di Maradona: “Osimhen con la capata con la quale ha segnato ha dimostrato quella sana incazzatura animale. Ce l’aveva Maradona, ce l’ha Victor, questa ferocia agonistica. Bisogna che anche altri giocatori diventino così come mentalità”.

E sulla formazione: “Ho la possibilità di mettere in campo una squadra forte. Lorenzo (Insigne ndr) partirà dall’inizio e ha quel livello di qualità per direzionare una gara così importante”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: