Dalbert

Il Cagliari riprenderà la sua corsa alla salvezza lunedì sera in campionato quando alla Unipol Domus arriverà il Napoli. Dalbert Henrique Chagas Estevão, noto semplicemente come Dalbert, esterno rossoblù, ha parlato al Corriere dello Sport del Monday match e del campionato dei sardi.

KEITA CARICO PER LA SALVEZZA

Cagliari, le parole di Dalbert

Sulla forza del Napoli e sulla gara disputata dagli azzurri contro il Barcellona: “Il Napoli è una bella squadra, l’ho vista da spettatore all’andata perché ero infortunato. Ci sono tanti giocatori forti ma dobbiamo pensare ad essere altrettanto forti noi per provare a fare la differenza con i nostri giocatori. Testa alla nostra qualità, anche perché pur avendo obiettivi diversi possiamo giocarcela”, ha detto Dalbert.

“Cagliari arbitro dello scudetto frenando il Napoli? Sinceramente mi interessa solo il Cagliari in questo momento e non penso nemmeno al mio futuro. Ora andiamo a prenderci questa salvezza e poi ne riparleremo“.

Su Spalletti (che lo ha lanciato ai tempi dell’Inter) e sulle differenze con Mazzarri: “”Sono sempre andato d’accordo con lui (Spalletti ndr) e mi ha aiutato tanto facendomi arrivare all’Inter”. “Lui e Mazzarri? Hanno in comune di essere due ottimi allenatori, ma sono profondamente diversi. Mazzarri è più vicino ai giocatori, ci parla sempre, ha un approccio quasi come se fosse un padre. Vuole sapere come stai e come te la passi anche fuori dal campo. Spalletti non parla tanto, ma si limita a poche cose giuste che riguardano il campo”.

Ancora sul Cagliari e sul suo futuro: “Joao Pedro? Abbiamo un bellissimo rapporto e tante cose in comune. Mi ha aiutato tanto anche fuori dal campo. Il mio futuro? In questo momento conta solo la salvezza della squadra, poi si vedrà. I tifosi meritano di restare in Serie A”.

3 pensiero su “Cagliari, Dalbert: “Prendiamoci la salvezza. Mazzarri come un padre e contro il Napoli…””

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: