Cancelo

Joao Cancelo, esterno portoghese del Manchester City, è intervenuto nella conferenza stampa di vigilia in vista della sfida di Champions League contro lo Sporting Lisbona. L’ex calciatore della Juventus ha presentato la sfida degli ottavi di finale ma ha anche accennato alla sua esperienza italiana, definendola fondamentale per la sua crescita personale.

Le parole di Cancelo

“Siamo una squadra davvero forte, abbiamo giocatori importanti che sanno come affrontare la pressione. Vogliamo essere ancora tra le migliori squadre d’Europa però sappiamo che la Champions League è una competizione difficile. Sappiamo di avere una delle rose migliori, ma non siamo i favoriti. Per noi vincere la Champions League sarebbe bellissimo e un obiettivo sicuramente, non un obbligo”.

Cancelo ha poi parlato del significato speciale della sfida contro lo Sporting, squadra rivale del “suo” Benfica. “Voglio vincere contro lo Sporting come qualsiasi altra partita. È vero, sono un tifoso del Benfica, ma oggi rappresento il City e voglio battere lo Sporting non come tifoso ma perché sono i nostri avversari e vogliamo qualificarci per il prossimo turno – ha dichiarato Cancelo -. Lì sono nate stelle come Ronaldo, Figo e Nani, bisogna riconoscere il valore del club e il fatto che stia tornando ai fasti di un tempo”.

L’ex giocatore della Juventus ha parlato del suo percorso di crescita passato proprio dalla fondamentale esperienza in bianconero: “Alla Juventus giocavo in modo diverso. Volevo solo divertirmi, godermi il calcio. La mia difficoltà nell’ambientamento al City è stata a causa mia non dell’allenatore”.

E ancora: “Ho scoperto una grande voglia di competere ai massimi livelli ma soprattutto di vincere, nella vita e nel calcio. Sono felice, ho fatto tanto per diventare il giocatore che sono oggi. L’Italia è stata molto importante per la mia carriera, Inter e Juve sono due grandi club ma Guardiola è stato fondamentale tatticamente”. 

CHAMPIONS LEAGUE: LA CLASSIFICA DELLE ROSE PIU’ COSTOSE AGLI OTTAVI

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: