Morata

Nel posticipo serale della 24^ giornata di Serie A la Juventus 2.0 vince subito. All’Allianz Stadium di Torino è subito Vlahovic-Zakaria show. I due neo acquisti dei bianconeri si mettono in mostra segnando all’esordio. L’ex centravanti della Fiorentina ha aperto le danze con un perfetto pallonetto, mentre il Polpo ha capitalizzato un contropiede perfetto iniziato da Morata. In generale mister Allegri può essere soddisfatto della grande prestazione dei suoi, in particolar modo quella del suo numero 9, la cui permanenza è stata fortemente voluta  proprio dal tecnico toscano. L’attaccante spagnolo, autore della solita partita di grande sacrificio, è stato anche protagonista dell’azione del secondo gol, fornendo l’assist perfetto per il centrocampista svizzero.

Morata dopo Juventus-Verona

Al termine del match proprio Alvaro Morata è intervenuto ai microfoni di DAZN per analizzare il match e il momento personale insieme all’ex compagno alla Juve e ora opinionista tv Andrea Barzagli: “Sì, grazie per i complimenti, sono contento di vederti anche se in tv – ha esordito Morata -. Sono contento perchè abbiamo ritrovato un po’ quello che ci mancava, essere alla Juve, la carica, le sensazioni positive”.

E ancora: “Non è stato un periodo facile, ho passato l’ultimo mese senza sapere quello che sarebbe successo ma il mister e la società mi hanno fatto sentire la loro fiducia, per me è stato davvero importante. Credo che si sia visto anche in campo. Ho giocato più libero e anche con più carica agonistica”.

Proprio sulle voci di mercato e le pesanti e spesso ingiuste critiche Morata ha dichiarato: “Sappiamo tutti quello che è successo, ma ora è alle spalle. Mister Allegri mi ha dato tanta fiducia e il suo supporto. Anche i tifosi mi sono stati vicino e durante il cambio mi hanno acclamato, avevo bisogno anche di questo. Però sono soprattutto contento per la vittoria e i tre punti, oggi abbiamo giocato bene e mostrato in campo solidità e voglia di aiutarci l’un l’altro”.

L’attaccante spagnolo ha commentato così l’arrivo di Dusan Vlahovic: “La società si è mossa bene sul mercato. Io ho quasi 30 anni e ora abbiamo preso uno degli attaccanti più forti del mondo. Sono sicuro che Vlahovic potrà avere una carriera meravigliosa, sa giocare bene con i compagni e con Dybala ha già una buona intesa. Il mio ruolo? Mi piace dove ho giocato oggi, ho più spazio e posso mostrare le mie qualità. Non potrò giocare tutte le partite ma per la squadra sono pronto ad andare anche in panchina”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: