Atalanta Pezzella

Intervenuto nelle scorse ore a L’Eco di Bergamo, l’esterno dell’Atalanta Giuseppe Pezzella si è soffermato sulla sua esperienza alla Dea e sul “compito” di non far rimpiangere Robin Gosens, partito direzione Inter. Tra i vari temi affrontati dall’esterno italiano anche la sua crescita personale e gli obiettivi per questa stagione e il futuro.

IL SALUTO DI GOSENS ALL’ATALANTA

Atalanta, parla Pezzella

“Sono io stesso sorpreso della mia crescita, senz’altro è frutto de lavoro e della dedizione”, ha spiegato Pezzella sulle sue ultime prove convincenti. “Io pronto a sostituire Gosens? Robin è l’esempio da seguire, ebbe qualche difficoltà all’inizio, poi è stato protagonista ad altissimo livello: è tuttora per me un modello anche se son consapevole che non sarà facile replicarlo”. 

E ancora: “È il miglior momento della mia carriera e, in questo, c’è tanto merito del mister e dell’Atalanta: la storia dice che qui tanti esterni sono diventati grandi. I gol? Il mio prossimo obiettivo è diventare più freddo sotto porta. Il segreto dei miei miglioramenti? L’intensità, il modo di allenarsi qui alla Dea, così come il modo di pensare. La svolta personale in stagione? La partita di Berna con lo Young Boys, per me quella sera fu una notte magica, giocare in Champions poi…”.

Quel poi si traduce col sogno della Nazionale e magari la conferma all’Atalanta: “Convocazione per l’Italia? Dipende a me. A chi non farebbe piacere?…”. E ancora: “Gli obiettivi con l’Atalanta? Questa squadra negli anni ha dimostrato di avere sempre una marcia in più nel girone di ritorno, se riusciremo a mantenere questo trend ci toglieremo grandi soddisfazioni”. 

Sul futuro ancora, Pezzella ha aggiunto: “Voglio convincere l’Atalanta per il rendimento, non ho bisogno di collezionare il numero di presenze per esser riscattato. Se giochi tanto e fai male, non serve. Il Napoli? Non c’è un motivo ben preciso perchè non abbia mai giocato nella squadra della mia città, ma non cambierei mai il percorso fatto fino ad oggi, fatto di conquiste sul campo”. 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: