Gianluigi Buffon

Gianluigi Buffon, ex portiere della Juventus attualmente in forza al Parma, in occasione del suo 44esimo compleanno ha parlato dell’uomo del momento Dusan Vlahovic ma soprattutto del tormentone Dybala, che, con l’arrivo proprio dell’attaccante serbo, potrebbe essere il calciatore “sacrificato” in casa bianconera. Queste le sue parole rilasciate in esclusiva a La Gazzetta dello Sport.

LE PRIME IMMAGINI DI VLAHOVIC ALLA JUVENTUS

Buffon su Dybala e Vlahovic

“Vlahovic è un grande acquisto. Davvero un colpo sorprendente. Insieme a Mbappé e Haaland è il miglior giovane al mondo – ha dichiarato Buffon -. È un giocatore speciale, diverso dai numeri 9 dei miei tempi, prima non esistevano giocatori alti 1 metro e 90 e dinamici come lui”.

“La Juventus ha passato un momento di smarrimento ma Allegri nell’ultimo mese e mezzo ha drizzato le antenne, ha capito che bisogna stare sul pezzo e ha fatto bene a ricercare la compattezza”.

L’ex numero 1 della Juve e della Nazionale italiana ha voluto poi commentare la querelle sul rinnovo del contratto di Dybala: “Fossi la Juve mi stuzzicherebbe la coppia d’attacco Dybala-Vlahovic, ma molto dipende dal calciatore”. E ancora: “Se Paulo restasse sarebbe una gran cosa. Io lo farei, magari rinunciando anche a qualcosa a livello economico. Però solo se mi sentissi apprezzato”.

Italia e qualificazioni a Qatar2022

“Sogno ancora il mondiale? No, non più. Parlavo di obiettivo Mondiale per proteggermi da chi si chiedeva ‘Buffon perché continua?’. Io continuo perché faccio ancora cose che altri non fanno, ma alcune dinamiche mi fanno pensare che il Qatar sia impossibile”.

“È giusto così – ha continuato “Gigi” -, vanno rispettati i pensieri e le scelte di un uomo intelligente come Mancini. Ci siamo sentiti solo tre anni fa, ma è corretto scelga come ritiene più adatto, anche per proteggere il gruppo. E poi i portieri sono forti. Io utile nello spogliatoio? Non devo essere io a dirlo, comunque ci sono giocatori di esperienza come Bonucci e Chiellini…”.

Buffon ha voluto dire la sua anche sulla chiamata di Mario Balotelli per lo stage di Coverciano: “Il discorso su Mario può diventare pruriginoso. Diciamo che bisogna avere fiducia in Mancini. E poi chiamare Balotelli ha una logica. Non so se sia giusto o sbagliato, ma ha una logica”.

Un pensiero su “Buffon: “In campo fino a 50 anni. Dybala? Fossi in lui resterei se…””

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: