Capello

Fabio Capello, ex allenatore della Juventus, è intervenuto a Il Corriere dello Sport per parlare di Dusan Vlahovic, grande colpo della Vecchia Signora. L’attaccante, in arrivo dalla Fiorentina, sarà il bomber di razza che mancava alla squadra di Massimiliano Allegri dopo l’addio di Cristiano Ronaldo, utile per risolvere i problemi del reparto offensivo e magari trascinare i bianconeri a traguardi importanti.

Capello su Vlahovic

Questa l’opinione di “Don Fabio” sull’ultimo acquisto in casa bianconera: “Cosa succederà ora nel nostro campionato? Con l’arrivo di Vlahovic cambiano gli equilibri – ha dichiarato Capello -. Una delle quattro squadre destinate alla Champions League uscirà dalla corsa e la Juve ne prenderà il posto”.

“Dusan ha dimostrato di avere personalità e tecnica, è il giocatore più interessante che si potesse trovare in questo momento – ha continuato l’ex Juve e Real Madrid -. È un attaccante completo con tante qualità, sa segnare ovviamente e non è il tipo di giocatore che sta lì davanti ad aspettare il pallone. Sono sicuro che farà la differenza”.

E ancora: “Sono convinto che fosse il giocatore che mancava alla Juve. Dico di più: con Morata che si muove da destra a sinistra e apre spazi, per gli avversari sarà difficile opporsi. Mi sembra che poi la squadra abbia trovato un’identità: sa soffrire, tutti rientrano quando perdono palla, cosa che non succedeva nella prima parte della stagione. Mancava un punto di riferimento”.

LE PAROLE DI CAPELLO DOPO MILAN-JUVENTUS

Manovre di mercato

Capello ha poi parlato delle altre mosse che potrebbe compiere il club torinese: “Secondo me non dovrebbero rinunciare a Morata. Con Vlahovic farebbe una coppia incredibile, anche meglio che con Dybala. Paulo ha sicuramente più qualità, non c’è dubbio e servirebbe meglio Vlahovic, però bisogna fare sempre i conti con i suoi guai fisici. Quello è il suo punto debole”.

“Sorpreso dalla portata dell’investimento della Juve? Non è stata una mossa strana, la Juve deve assolutamente andare in Champions e con questo sacrificio economico ci andrà quasi sicuramente. È stata fatta una mossa per “garantirsi” la qualificazione, una volta sicuri di arrivare nelle prime quattro poi si può pensare a ricostruire e ragionare con più serenità”.

Lotta scudetto

Per me il distacco è eccessivo e l’Inter è troppo forte – ha continuato Capello -. Secondo me l’unica squadra ancora in grado di competere per il titolo è il Napoli. Se tiene alta la tensione e continua a tenere il ritmo senza buttare via altri punti. Però la Juventus ha effettuato un bel passo in avanti. Si è sistemata anche sul piano della mentalità. L’impostazione del gioco c’è e Vlahovic è il bel colpo di cui abbiamo parlato. L’Inter in questo momento non sembra molto brillante. Aspetterei. La Champions è un test molto importante”. 

Un pensiero su “Capello: “Juve, troppo tardi per lo scudetto… anche con Vlahovic””

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: