Neymar

Nelle scorse ore è stata presentata la docu-serie sulla vita di Neymar. L’asso brasiliano ha deciso di raccontarsi al mondo intero nell’opera “Il caos perfetto” nella quale ha svelato diversi aspetti inediti della sua vita, dentro e fuori dal campo.

CLASSIFICA SOCIAL DEI CALCIATORI 2021

Neymar si racconta

Il quotidiano spagnolo AS riporta alcune dichiarazioni proprio di Neymar a margine della presentazione del documentario. “Ho sempre detto di voler raccontare a tutti chi sono. Chi è il vero Neymar”, ha detto il calciatore brasiliano ora al Psg. “Allo stesso tempo non mi interessa cosa pensano gli altri di me, so cosa sto facendo, so come gioco. Sono trasparente. Non mi interessa se dicono: ‘Neymar sta facendo una festa’ o non so cosa. Come ho giocato, questo dovrebbe essere il loro problema. È la mia vita e faccio quello che voglio. Non posso sempre ascoltare le critiche. Mi criticano più di quanto merito ed è difficile. Per la mia famiglia, i miei amici più cari io sono Batman. Ma se non mi conosci sono il Joker“.

Interessante anche il passaggio su un episodio importante della sua carriera quando era appena arrivato al Barcellona: “Nella mia prima stagione ero molto sotto pressione. Non mi riconoscevo, avevo cambiato tutto, dalle abitudini all’alimentazione. A volte nello spogliatoio piangevo. Una volta mi si è avvicinato Messi e mi ha parlato. ‘Non preoccuparti, sono qui per aiutarti. Continua a lavoare sodo’, mi aveva detto. Da quel momento è cambiato tutto per me e credo che sia il genere di sostegno che bisogna sempre avere”.

Un pensiero su “Neymar racconta: “Alla mia prima stagione a Barcellona ho pianto e Messi…””

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: