Insigne Maradona

Nella 23^ giornata di campionato, proprio nello stadio dedicato a Diego Armando Maradona, Lorenzo Insigne ha firmato la rete del 4 a 1 contro la Salernitana raggiungendo El Pibe de Oro a quota 115 gol con la maglia del Napoli.

Napoli, Insigne come Maradona

L’attaccante partenopeo, a pochi minuti dal suo ingresso in campo, si è procurato il rigore che ha poi traformato con freddezza spiazzando l’incolpevole Belec e raggiungendo la leggenda argentina.

Il capitano azzurro ha, infatti, affiancato Maradona al terzo posto della classifica marcatori all-time del Napoli dietro al primatista Mertens (144 gol) e a Marek Hamsik (121).

Per Lorenzo il Magnifico anche un’esultanza insolita. Insigne dopo la rete ha cercato infatti le telecamere e, indicando lo stemma del Napoli ha urlato in maniera rabbiosa “Ti amerò sempre“.

Tra un mix di emozioni di felicità e rabbia Insigne, nonostante la scelta di dire addio al Napoli, ha inciso a caratteri indelebili il suo nome nella storia del club marcando lo storico traguardo e raggiugendo il record del calciatore più forte di tutti i tempi.

IL FRATELLO DI INSIGNE SPIEGA L’ADDIO DI LORENZO

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: