Handanovic

Al Gewiss Stadium di Bergamo, finisce 0 a 0 il big match match della 22^ giornata di Serie A tra Atalanta e Inter. Nello spettacolare posticipo serale tra le squadre con il miglior attacco del campionato, i grandi protagonisti della serata sono invece i portieri. In particolare risulta decisiva la parata di Musso su Sanchez e quelle di Handanovic su Pessina e Muriel. Proprio l’estremo difensore nerazzurro è intervenuto nel post-partita per analizzare l’incontro.

Handanovic dopo Atalanta-Inter

“Per come è andata la partita è un buon pareggio – ha esordito Handanovic -. Potevamo vincere, ma potevamo anche perdere. Il risultato è giusto, l’Atalanta non è una squadra facile da affrontare per nessuno”.

A stupire di più è il particolare dato statistico che riguarda proprio il portiere sloveno che si è ritrovato il pallone sui piedi per ben 4 minuti di gioco. Questa la versione del capitano dell‘Inter: “Purtroppo i miei compagni erano stanchi, la partita di mercoledì di Supercoppa si è fatta sentire. Oggi c’era poco movimento senza palla ed è inevitabile che anche io dia una mano e mi faccia trovare pronto quando posso. È compito del portiere in questi casi gestire la palla”.

Sulla parata decisiva su Muriel, suo ex compagno ai tempi di Udine Handanovic ha dichiarato: “Nessun segreto, ho guardato il pallone, ci si allena per questo. Muriel lo conosco da anni, non serviva studiarlo troppo”.

Infine un pensiero alla classifica: “Sentiamo la pressione del Milan? Assolutamente no. Manca metà campionato, abbiamo una gara in meno: non c’è pressione, bisogna continuare così. Quando non si può vincere, si pareggia”.

ADANI DIFENDE IL PORTIERE NERAZZURRO

Un pensiero su “Inter, Handanovic: “Stanchi dalla Supercoppa. Pressione dal Milan? Assolutamente no””

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: