Boniek

Zibi Boniek, ex giocatore di Juventus e Roma è intervenuto in un’intervista a La Gazzetta dello Sport per presentare il big match della 21^ giornata di Serie A proprio tra giallorossi e bianconeri. L’ex allenatore, attualmente vicepresidente della UEFA, ha analizzato il momento delle squadre allenate da Allegri e Mourinho ma soprattutto, da buon tifoso della Roma, ha parlato degli obiettivi della Magica.

Boniek su Roma-Juventus

“Credo che la partita di stasera sarà molto equilibrata – ha dichiarato Boniek -, non vedo una netta favorita. La Roma viene da un momento non facile e dalla sconfitta contro il Milan, ma anche la Juve ha i suoi problemi”.

E ancora: “I bianconeri faticano a proporre gioco. La Juventus è una squadra con indubbie qualità e ovviamente può far male a chiunque, ma ha perso le certezze del passato. Chi farà la differenza tra Mourinho e Allegri? Sono entrambi ottimi allenatori, ma non giocano e non segnano loro”.

ROMA-JUVENTUS, COME SEGUIRE IL MATCH

Corsa Champions League

Ultimo treno per rincorrere la Champions League? Si, ma più per la Roma che per la Juventus. Per Mourinho sarebbe un grosso fallimento non centrare l’obiettivo Champions o non vincere la Conference League”.

L’ex calciatore polacco ha detto la sua sulla rosa della Roma: “Ci sono buoni giocatori, Abraham è sicuramente forte ma credo che pecchi del killer instinct. Sono convinto che Shomurodov sia più cattivo davanti alla porta. Se avesse giocato le stesse partite di Abraham avrebbe sicuramente più gol”.

Il dirigente UEFA ha poi concluso: “I giocatori che possono cambiare le sorti del match dell’Olimpico sono Zaniono e Pellegrini, i due più forti secondo me. Anche Mkhitaryan può dare il suo contributo, è il più completo ed esperto”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: