Sarri

Vigilia di campionato per la Lazio di Maurizio Sarri che domani affronterà la capolista Inter in campionato per la 21^ giornata di Serie A. Il tecnico ha presentato la sfida soffermandosi soprattutto sull’analisi dei risultati dei suoi e sulla possibilità che, causa Covid, gli stadi vengano nuovamente chiusi al pubblico.

Parla Sarri

“Lazio che prendo molti gol ma che ne fa anche tanti? Abbiamo due facce. Quella della difesa in difficoltà e quella dell’attacco che segna”, ha spiegato Sarri. “Quello che mi dispiace è che il risultato contro l’Empoli influenzi il giudizio sulla prestazione. In attacco non siamo stati caparbi, ma abbiamo avuto qualità. Dietro stiamo facendo qualche errore di troppo, sia a livello individuale che di reparto. Ma non mi riferisco solo ai difensori ma anche a tutti gli altri: attaccanti e centrocampisti”.

Sulla sfida contro l’Inter: “Gara difficile, ma vorrei vedere una Lazio coraggiosa. L’Inter è forte, ha numeri straordinari e San Siro è uno stadio non semplice”.

Sui singoli calciatori: “Acerbi? Non so che lesione abbia. Basic? Sta bene. Non aveva un problema muscolare, ma di dolore pubico. Ora sembra che non abbia dolore. Penso sia un giocatore papabile per scendere in campo contro l’Inter. Felipe Anderson? Felipe è fenomenale al netto della costanza che ogni tanto viene meno”.

Sulla possibilità di vedere gli stadi chiusi per l’emergenza Covid: “Se questa pandemia è pericolosa ci dovrebbe essere un lockdown totale, altrimenti si declassa a influenza e si sta a casa con la febbre. Spero solo che non si arrivi a chiudere gli stadi: fa passare la voglia di andare in campo anche a chi ha una passione feroce come la ho io”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: