Xavi

Xavi, nuovo tecnico del Barcellona, ha parlato al termine della sfida di Champions League contro il Benfica, match valido per il turno del Gruppo E. I blaugrana, fermati sullo 0 a 0 dai portoghesi, salgono virtualmente al secondo posto nel proprio girone a quota 7 punti. Al primo posto troviamo il Bayern Monaco (a 15 punti e già qualificato), il Benfica al terzo posto con 5 punti e la Dinamo Kiev fanalino di coda con 1 solo punto. I catalani, per centrare la qualificazione agli ottavi, dovranno vincere contro i tedeschi in un vero e proprio match da dentro o fuori oppure sperare che il Benfica non batta la Dinamo Kiev già fuori dai giochi.

All’andata però, la squadra guidata dall’allora allenatore Koeman, incassò 3 reti (doppietta di Robert Lewandowski) in un match a senso unico.

Xavi su Barcellona-Benfica

“È stata una partita complicata. Loro hanno giocato per lo 0 a 0, cercavano quel risultato e hanno impostato la gara in quel modo – ha detto Xavi -. Tutto era in mano nostra. Se fossimo riusciti a sbloccare la partita loro avrebbero dovuto concedere qualche spazio in più”.

L’ex allenatore dell’Al-Sadd ha continuato: “Volevano metterci in difficoltà e ci sono riusciti. Gli avversari hanno perso tempo e più i minuti passavano più crescevano le nostre ansie e le loro certezze. Sono comunque soddisfatto della gara dei miei, abbiamo dominato il gioco e creato occasioni che però non siamo riusciti a concretizzare.

“In una giornata diversa magari avremmo fatto 3 o 4 gol ma oggi è andata così. Sono fiducioso per il futuro, è solo questione di tempo ma dobbiamo continuare a lavorare e ad allenarci bene”.

Rispondi