Nagelsmann

“Posso capire il club se decide di far valere i suoi diritti, nel contesto delle nostre leggi sul lavoro. Se la società non è in grado di sfruttare le eccezionali qualità dei nostri giocatori per via delle loro decisioni”. Sono queste alcune delle parole di Julian Nagelsmann, tecnico del Bayern Monaco, a proposito della scelta della società di tagliare gli stipendi ai calciatori in rosa no-vax.

La vicenda dei professionisti non vaccinati, tra cui, fino a poco tempo fa, anche il noto Kimmich, oltre a Gnabry e altri tre, vede adesso il tecnico schierarsi a favore del club che avrebbe deciso di far valere la sua posizione applicando la legge tedesca 2G.

Nonostante tutto, però, il mister vuole cercare di essere una figura intermedia tra le parti: “Alla fine, però, non è una mia decisione. Io cerco di capire, rispettare e rappresentare l’opinione del club. Ma anche quella dei giocatori, cerco di essere un punto di contatto in questa situazione. Credo, spero che questa dinamica funzioni bene”.

Rispondi