Dimarco

Interessante intervista rilasciata a DAZN con la collaborazione di Cronache di Spogliatoio da parte di Federico Dimarco, calciatore dell’Inter, che in questa stagione si sta prendendo la scena a suon di prestazioni importanti e anche gol. Nelle parole del difensore esterno il suo amore per la maglia nerazzurra ma anche le sue “preferenze” calcistiche tra esempi da seguire e compagni con cui si è trovato bene.

Inter, parla Dimarco

DA SEMPRE – Le parole di Dimarco partono dal suo amore e fede per i colori nerazzurri: “Il primo goal con la maglia dell’Inter ha significato tanto, per i tanti sacrifici fatti da quand’ero piccolo: ho rinunciato a tante cose e quando è arrivato il goal è stata un’emozione incredibile. Son cresciuto qua, sempre stato a Milano tranne quando sono andato fuori a giocare. Sono felice di essere tornato a casa. Poi sono interista da quando son nato: andavo in curva e per me è veramente un onore giocare per questa maglia. Il ricordo più bello che ho legato all’Inter? Il derby vinto 4-2, quando ha segnato Maicon da fuori area“.

IDOLI E COMPAGNI – “L’attaccante con cui mi sono trovato meglio? Giampaolo Pazzini a Verona: di testa era forte.Quest’anno ci sono Dzeko, Lautaro, Correa e Sanchez che sono attaccanti forti. Se mi sento un terzino stiloso? Mi piace il talento: ci sono tanti terzini forti che mi piacciono e che hanno talento. Il miglior Marcelo del Real Madrid per me era una roba inarrivabile“.

Rispondi