Felipe Anderson

Felipe Anderson, esterno offensivo della Lazio, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Europa League con il Marsiglia. Il brasiliano è tornato sulle polemiche dell’ultimo turno di Serie A, per il match contro l’Inter.

“Sono uscito dispiaciuto dall’ultima sfida di campionato perché sono sempre stato un uomo giusto e mi dispiace per quello che ho visto”, ha detto Felipe Anderson. “Non sono mai entrato nelle polemiche. Dobbiamo andare avanti, ora mentalmente sto bene. Ci sono troppe interruzioni in Italia? Noi siamo sempre pronti ad aiutare gli avversari, ma ci siamo resi conto che non serviva con l’Inter, loro avevano proseguito: continueremo a fermarci quando servirà, in quel momento era giusto proseguire il gioco”.

Si è parlato anche di una “vendetta” personale contro Simone Inzaghi: “Segnare è sempre bello, al di là della situazione in campo, del modulo e del fatto che sotto la guida di Inzaghi non ho giocato tanto. Succede nel calcio, io sempre avuto un buon rapporto con lui, sono contento che stia facendo la sua strada e stia vincendo. È stato un gol comunque speciale, c’erano tanti amici allo stadio ed è stata una giornata bella”.

Rispondi