Milan Pioli

Vigilia di Champions League per il Milan di Stefano Pioli che domani affronterà il Porto nella terza gara del girone. Il tecnico del Diavolo ha presentato il match in conferenza stampa.

Milan, parla Pioli

Sulla sfida di domani e anche il match di ritorno: “Affrontiamo un avversario solido, compatto, con giocatori offensivi veloci, un allenatore preparato, una squadra preparata. Sarà una partita che presenterà difficoltà tipiche dei match di alto livello. I due confronti con il Porto potranno essere decisivi per l’esito finale”, ha esordito Pioli.

Sui singoli: “Ibrahimovic? Sta sicuramente meglio, ma non è ancora in condizione per giocare dal primo minuto”. “Bennacer? Sta bene ed è pronto per giocare domani”. Poi un dubbio: “Krunic può partire dall’inizio, si gioca il posto con Maldini. La sua condizione sta crescendo. Il brutto degli infortuni è che ci metti un po’ a tornare al 100%, ma serve farli giocare. Rade sta bene: potrà giocare o dall’inizio o a partita in corso”.

Sulla crescita: “Il nostro è un lavoro reciproco: io mi appoggio ai miei giocatori, è assolutamente normale che sia così, e io cerco di allenarsi al migliore possibile; poi sono loro a fare la differenza. Per noi deve essere un continuo scambio per cercare di crescere insieme”.

2 pensiero su “Milan, Pioli: “Le due sfide col Porto decisive. Ibra non titolare. Io e la squadra cresciamo insieme””

Rispondi