Luiz Felipe

La Lazio vince in casa contro l’Inter nell’anticipo del sabato di Serie A per l’ottava giornata di campionato. 3-1 per i biancocelesti di Sarri che ringrazia le reti di Immobile su rigore, Felipe Anderson e Milinkovic-Savic. A far parlare, però, sono gli ultimi minuti di gioco con tanta rabbia per il secondo gol laziale arrivato con Dimarco a terra. Una situazione che ha alzato il tasso di tensione che, al triplice fischio, ha generato, probabilmente, un malinteso con Luiz Felipe che è stato espulso.

Luiz Felipe espulso: cosa è successo

Tutto succede al triplice fischio, con la Lazio vittoriosa contro l’Inter. Il difensore biancoceleste esulta e va ad abbracciare con affetto il rivale Correa, suo grande amico ed ex compagno, ora però in maglia nerazzurra. L’attaccante dell’Inter, non sapendo chi fosse alle sue spalle, si è agitato infastidito. Una scena che il direttore di gara ha visto e ha deciso di punire con il cartellino rosso per il difensore reo di aver “stuzzicato” in modo antisportivo il rivale.

Da precisare, però, che Luiz Felipe e Correa sono grandi amici e quindi, il gesto del difensore è stato probabilmente frainteso. La conferma arriva dalle lacrime del diretto interessato che è scoppiato in un pianto a dirotto per via del rosso ricevuto.

Rispondi