Lukaku

Romelu Lukaku, numero 9 del Chelsea, è stato protagonista di una lunga intervista rilasciata dal sito della Uefa. Il centravanti belga ha parlato alla vigilia della sfida di Nations League contro la Francia, ricordando il recente Europeo e i difficili momenti vissuti dopo il malore dell’allora compagno di club Christian Eriksen.

Lukaku su Eriksen

L’ex attaccante dell’Inter ha spiegato le sensazioni provate durante quei terribili momenti, queste le sue parole riportate da TMW: “Sono stati dei giorni difficili, la partita contro la Russia è stata particolarmente difficile, non riuscivo a pensare ad altro. Nella corso della mia avventura in nerazzurro ho passato più tempo con Chris che con la mia famiglia. È normale, perché quando sei in un club passi quasi tutti i giorni con i tuoi compagni”.

Lukaku ha continuato sottolineando la sua vicinanza a Eriksen: “La sua stanza era accanto alla mia e giocavamo assieme con videogiochi o cose del genere. Quando ha avuto il malore ed è crollato in campo ho iniziato a piangere. Pensavo solo a quell’immagine.  Non trovavo il modo di andare avanti, allora ho deciso di giocare l’Europeo per lui. Volevo stargli accanto ma non era possibile, così ho cercato di mandargli un messaggio e sono stato molto felice e sollevato quando mi ha risposto”.

LUKAKU E LA DEDICA SPECIALE A ERIKSEN

Rispondi