Cagliari Keita Baldé

C’è grande amarezza per una vittoria sfumata a pochi secondo dalla fine della partita. In casa Cagliari si stava pregustando il primo successo stagionale nell’anticipo del venerdì di campionato contro il Venezia. Invece, dopo la rete di Keita Baldé, ecco il pari in pieno recupero dei lagunari. Tanta delusione che lo stesso autore del gol dei sardi non ha nascosto nel post gara.

Cagliari, parla Keita Baldé

Siamo molto arrabbiati, ci tenevamo tanto a vincere perché era una gara di elevata importanza, davanti alla nostra gente in uno stadio pieno”, ha detto Keita Baldé come riporta il sito ufficiale del Cagliari. “Volevamo tre punti, per la classifica e per lavorare meglio nella sosta in vista della Sampdoria, incassare il pareggio allo scadere fa male ma non dobbiamo abbatterci e bisogna guardare avanti con la fiducia data dalle buone cose fatte oggi”.

Sulla partita: “Abbiamo fatto una buona prova soprattutto nel primo tempo, nella ripresa loro sono saliti di tono cercando il pareggio e giocando a calcio con coraggio, noi ci siamo sacrificati e abbiamo anche cambiato modo di giocare nel corso della gara, con l’ingresso di Pavoletti. Nella seconda parte eravamo un po’ stanchi, però non dobbiamo trovare alibi perché la vittoria era troppo importante”. Sull’attacco e il lavoro di squadra: “Stiamo lavorando duramente, davanti l’intesa con Joao e Pavoletti cresce, bisogna migliorare a livello collettivo per avere sempre più occasioni e qualità di gioco”.

Ora la sosta e poi di nuovo in campo: “Dobbiamo essere positivi e guardare avanti, mettere la testa sul campo per crescere e riscattare questo risultato che non ci soddisfa. Anche oggi abbiamo creato e provato a fare il massimo, rifletteremo sugli errori e il tempo dovrà aiutarci a fare passi avanti”.

Rispondi