Carnevali

Il calciomercato si è concluso ormai da circa un mese ma i retroscena sulla passata finestra di trattative non sono certo finiti. Ecco che Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo, ha raccontato al Corriere dello Sport di aver ricevuto più di una avance da parte dell’Inter, nelle vesti di Beppe Marotta, per i gioielli Raspadori e Scamacca.

DIALOGO – “Beppe è uno che ci vede lungo… Mi ha chiesto sia Raspadori sia Scamacca, ma non ce l’ha fatta (ride, ndr). Noi vogliamo puntare sui giovani e per questo abbiamo ceduto Caputo”, ha detto Carnevali. “Adesso Giacomo e Gianluca avranno più possibilità di mettersi in mostra. Il nostro club non ha bisogno di vendere a tutti i costi e facciamo determinate operazioni solo quando lo riteniamo opportuno, tenendo conto anche e soprattutto del bene dei ragazzi”.

NO FAVORI – “Se l’Inter avrà una pista preferenziale? Chi lo pensa commette un grande errore. Siamo due professionisti e vogliamo il bene delle rispettive società. Ecco perché tra noi diverse trattative in passato sono state complicate: alcune le abbiamo chiuse, altre no. È un amico, ma anche per una persona intelligente e conosce le leggi del calcio”.

Rispondi