Rudi Garcia

Intervistato da Il Messaggero in vista del derby di Roma, l’ex tecnico giallorosso Rudi Garcia si è soffermato anche su alcune delle figure più iconiche della sua avventura nella Capitale: Totti e De Rossi: “Un aggettivo per Totti? Geniale. Sono fiero di aver allenato un campione del genere. Un altro aggettivo per Pallotta? Mi dispiace, non rispondo”, le parole di Rudi Garcia in merito all’ex numero uno della Roma.

Su De Rossi poi: “Cosa posso dire: un calciatore e un uomo che ogni allenatore sogna di avere nella propria squadra. Daniele è un leader fuori e dentro dal campo. Ci sentiamo ancora tramite sms. Se può diventare un grande allenatore? Ha tutti i requisiti”.

Un pensiero anche al derby che si giocherà domenica: “La Roma l’ho vista giocare, l’uomo in più è Pellegrini, ho tanto affetto per lui. Ho sempre pensato che potesse diventare un grande calciatore. Mi dispiace che sia stato espulso, per Mourinho è un’assenza pesante. Cosa volete che vi dica di Mourinho? La storia parla per lui. Ha iniziato bene. L’unica cosa è capire come concilierà campionato e Conference League. Come manifestazione non mi convince. Sarri? Gli va dato un po’ di tempo“.

Rispondi