Calhanoglu

Interessante intervista rilasciata al Corriere dello Sport dal centrocampista turco dell’Inter Hakan Calhanoglu. Il classe 1994 ha parlato del suo trasferimento sull’altra sponda di Milano dopo aver trascorso quattro stagioni in rossonero. Poi si è soffermato sul suo rapporto con le due tifoserie e su quello che potrebbe accadere in caso di gol nel derby…

A tutto Calhanoglu

“Al Milan ho trascorso quattro anni buoni e là ho molti amici. Ci sono stati anche momenti difficili, ma le ultime due stagioni sono state migliori rispetto alle prime due grazie a Pioli. L’Inter è una bella squadra che ha vinto l’ultimo scudetto e più derby durante la mia esperienza rossonera. Ho scelto di venire qui perché nella mia carriera mi piace affrontare nuove sfide”, ha raccontato Calhanoglu.

Sul Milan ancora e sul rapporto con i tifosi rossoneri: “Ne ho incontrati tanti perché spesso vado a mangiare con la mia famiglia al ristorante: mi chiedono foto e dicono che mi vogliono bene. Io non ho avuto problemi con nessuno al Milan e sono ancora in contatto con miei ex compagni”.

Sul derby e sulla possibilità si segnare: “Qui a Milano il derby è un’altra cosa rispetto a quello che ho vissuto in Germania quando son passato dall’Amburgo al Leverkusen… Io conosco i difensori del Milan, come loro conoscono me. Non sarà un vantaggio e dovrò pensare solo al lavoro che devo fare per aiutare i miei compagni”. “Se segno? Se succederà, farò come sempre…“.

Un pensiero anche a mister Simone Inzaghi: “Prima di firmare per l’Inter ho parlato più volte al telefono con lui e da quello che mi diceva, si vedeva che mi voleva”, ha raccontato il centrocampista turco. “Il mister è uno che punta sempre a vincere, ma lo avevo capito anche giocandoci contro. Con lui ho instaurato un grande feeling: mi piace il suo modo di lavorare, l’adrenalina che ti trasmette e le motivazioni che ti dà”.

MILAN, INDIVIDUATO E PUNITO TIFOSO CHE HA INSULTATO MAIGNAN

Rispondi