Zappacosta

Una rete, la prima dal suo ritorno all’Atalanta, decisiva per i tre punti dei suoi contro il Sassuolo. Davide Zappacosta torna protagonista in Serie A con la maglia della Dea e ai microfoni di DAZN, dopo la gara infrasettimanale di campionato, racconta le sue emozioni e il suo percorso per tornare al top.

Atalanta, parla Zappacosta

“Il gol? Sicuramente un bella emozione. Diciamo che ho riscattato l’occasione sbagliata a Salerno. Avevo voglia di rifarmi e aiutare la squadra. Per me è speciale, ho un trascorso importante qui e sono stato felice di aver segnato davanti al pubblico dell’Atalanta. C’è un legame forte. Faccio quello che chiede il mister che è molto esigente”, ha detto Zappacosta.

Sulla sua forma e il momento anche mentale: “Per le mie caratteristiche è importante allenarmi al massimo. Sicuramente dobbiamo crescere sotto tutti i punti di vista, ma abbiamo dimostrato di saper soffrire ed è un ottimo inizio. Occorre crescere nella fase offensiva ma anche sotto altri aspetti”. E in questo senso, la testa fa tanto e va allenata, magari con l’aiuto di una mental coach: “Non ero molto convinto poi quando ho iniziato il percorso ho scoperto che posso migliorare tantissimo. Ho capito che la mente comanda davvero tutto”.

Sugli obiettivi: “Nazionale? L’obiettivo c’è. Cerco di lavorarci di giorno in giorno ma occorre impegnarsi sempre al massimo”.

Rispondi