Eriksen

L’Inter e Christian Eriksen sono vicini all’addio. Secondo il portale danese Sport Fyb, l’agente del fantasista sarebbe già in contatto con l’Odense, squadra che aveva già già potuto contare sul calciatore ai tempi delle giovanili.

Nelle scorse ore vi era già stato un primo approccio dell’ambiente, quando i tifosi del club aveva dedicato ad Eriksen alcuni striscioni invitandolo, appunto, a vestire di nuovo la maglia della società.

Dopo il malore subito nel corso di Euro 2020, i dubbi sul ritorno al calcio giocato di Eriksen erano e restano ancora tanti. L’Inter lo attende ma, se dovesse mantenere il defibrillatore sottocutaneo, non potrebbe più giocare in Serie A e sarebbe inevitabile l’addio. Successivamente, nel caso in cui il calciatore decidesse di provare a tornare sul terreno da gioco, il ritorno in patria sarebbe praticamente scontato grazie anche alle normative più elastiche a riguardo.

Il danese dovrebbe sottoporsi presto ad una visita di controllo con i cardiologi che da giugno hanno in mano la pratica riguardo le sue condizioni. Nonostante il giusto silenzio a proposito c’è grande attesa per sapere cosa accadrà. L’unica certezza è che i regolamenti italiani non consentirebbero ad Eriksen neppure gli allenamenti per la pratica agonistica a causa del defibrillatore sottocutaneo.

Rispondi